Cenere  

rm_35jjj 50M
16 posts
7/31/2006 5:45 am

Last Read:
11/11/2006 5:40 am

Cenere


Posso battere questo bidone vuoto stasera. Posso cantare, urlare se voglio, non è proibito ad un lurido cane nero di sfogare il suo basso istinto selvaggio. O forse al grande signore bianco spiacerà che io disturbi le sue serate davanti alla televisione. Non lo so , non mi interessa stasera. Molto tempo fa qualcuno della mia famiglia viveva in una terra che non conosco, ma che ho dentro di me; poi è venuto un grande signore bianco, e si molto arrabbiato perché mio padre non si è buttato ai suoi piedi; era suo diritto dunque bruciare la casa di foglie, uccidere le sue bestie, prendere lui e la sua donna e portarli qui, nel paese benedetto da Dio, dove vivere felici ai piedi del grande signore bianco. Noi non abbiamo ancora pagato del tutto l’errore di mio padre. E perciò è giusto che il grande signore bianco ogni tanto ci ricordi la nostra colpa. Così è morto mio fratello e la casa di mio figlio e caduta sulla terra rossa di sangue. E logico che molti miei fratelli siano morti per difendere l’oro del grande signore bianco; mantenere la pace del grande signore bianco. A nessuno dei miei fratelli è stato chiesto se erano contenti di abitare nel grande nel grande paese benedetto da Dio. Le mie labbra non possono unirsi a quelle di una ragazza bianca, sarebbe come se un cane vi volesse baciare; il mio corpo non può riposare dove riposano i grandi signori bianchi:non potrebbero riposare assieme ad una bestia. Per questo non condanno i miei fratelli che vogliono lottare con il grande signore bianco. Per questo non condanno i miei fratelli che cercano in un iniezione un mondo diverso. Per questo non condanno i miei fratelli che uccidono per avere una parte dell’oro del grande signore bianco e illudersi così di essere come lui. Io canto alla sera, come questa sera. E so che non sono solo. Tanti altri fratelli, anche non neri, piangono sotto qualcuno che si crede più grande di loro, diverso, magari benedetto da Dio, ma che non vede che la cenere dei suoi padri è come la cenere dei miei padri; dei nostri Padri.

0freemind0 99M

9/6/2006 11:46 am

mi colpisci sempre.....
adoro la tua realtà.


Become a member to create a blog