to be or not to be  

loveyoubaby76 41F
983 posts
4/21/2006 3:15 am

Last Read:
8/6/2006 9:17 am

to be or not to be


Or to take arms against a sea of troubles. Questo il Dubbio, dubbio con D grande, dubbio per eccellenza. E’ il tragico che mette in scena il carattere conflittuale e problematico delle esistenza. Non offre una soluzione, lancia il Dubbio. Ed il prendere le armi contro e’ possibile, almeno in teoria. Ma io sono caduta in una tazza di te al posto della brioche, mi si e’ ingiallito tutto, e c’e’ pure troppo zucchero. Che faccio? E’ il senso del tragico che e’ sprofondato nel ridicolo ed allora non puoi neppure ipotizzare di prendere le armi. Bisognerebbe iniziare il to be or not to be con dei pannolini in mano. Non che il teschio sia gran che, ma, insomma, almeno non ti interrompe la pubblicita e non ti passano davanti le veline. Ricordo ancora la prof che diceva che Amleto era il primo lavoro della letteratura che sottolineava la falsita e la stupidita della vita di ogni giorno e ripeteva, con Dying, che Amleto riaffermava la tragica dignita di una persona decente in un mondo indecente. Come? Si prof, vede, ricordo bene. Ma, mi scusi, il contesto era diverso. Rinunciando al tragico abbiamo buttato gran parte delle nostre armi. Ricordo una striscia di un cartoon. Nel primo riquadro il classico sergente telefonava ai superiori dicendo: "abbiamo bisogno di rinforzi, armi e munizioni". La risposta era: “ Resistete come potete” . Nel quadro grande si vedeva un gruppo di soldati in una trincea che tirava scarpe e sputazzava ed il sergente che diceva: “cosa pensate che stiamo facendo?” Speriamo non mi si secchi la saliva.

Priapeo 47M

4/28/2006 5:40 am

Un tempo mi pare che scrissi qualcosa circa il dubbio come unica forma di umanita' possibile contro il carattere assolutamente disumano del dogma. Non piu' profondo della radice dei miei peli, beninteso: due ore di giardinetto pubblico da riempire in attesa che la mia bella uscisse da scuola, pero' l'idea allora mi tormentava. Adesso la tua chiave di lettura mi scaglia nuovamente nel minestrone, altro che te'! Il tragico, l'autentica natura umana, ingloba entrambi gli schieramenti. Allora a chi lanciare le scarpe? (Io comunque per sicurezza mi conservo tutte quelle vecchie)

Never argue with an idiot. He brings you down to his level then beats you with experience


50hours_a_year 56M

4/30/2006 4:06 pm

A volte penso che la facciate troppo complessa.
Il dubbio può esistere ma se dura più del tempo necessario per prendere una decisione, diventa una scusa.
Certo, se c'è tempo e le dispense son piene di grano ed i fiumi non patiscono la siccità,
ben venga anche il dubbio eterno.

Altrimenti credo sia meglio vivere, decidere e magari sbagliare.
Poi ognuno faccia quello che più gli si addice.


loveyoubaby76 41F
292 posts
5/1/2006 3:03 pm

50, ti racconto una storia:
10.000 anni fa, o giu di li, c'erano dalle parti di Bagdad, degli scimmioni che facevano ogni tanto onga onga girando le notti di luna piena in tondo battendo ogni tanto le mani. La luna piena provoca in certe condizioni comportamenti simili anche agli scimpanze. Ma quel tipo di scimmioni per una botta del caso era il classico pelo di sfiga piu avanti degli altri, nel senso che i suoi neuroni avevano tirato tre connessioni di troppo con il risultato che quei tre neuroni permettevano un numero di connessioni sufficienti per qualche calcolo in piu. Fanne uno in piu oggi, uno in piu domani, alla fine fece la comparsa un fetentiello dentro di loro, che, in linguaggio tradotto perche' l'originale non lo si conosce disse: perche?
E fu la fine. Basta trombare, mangiare e ballare intorno al palo.
Un perche' dopo l'altro nacquero i preti.
Certo, e' vero, finche la pancia e' vuota il perche' sta zitto. Ma appena hai tolto dei minuti alla ricerca del cibo, lui compare: che fare di quei minuti? "Credo sia meglio vivere" e' una frase che non ha senso, fino a quando non hai detto cos'e' vivere.
1- cercare il cibo e mangiare
2- riprodursi
3- .... a questo punto che fai?


50hours_a_year 56M

5/4/2006 4:28 pm

Vuoi sapere cosa faccio dopo che tento di riprodurmi...

Chiaro, faccio onga onga girando in tondo al letto e battendo le mani, in modo alternato, sul petto.

Cos'è vivere? Non lo so ho un dubbio, anzi come dice qualcuna "un metadubbio"
Per ora mi siedo, chiudo gli occhi e mi convinco del fatto che mi piace vivere.
In fondo non faccio molta fatica a convincermi.


Priapeo 47M

5/5/2006 12:02 am

Io invece non ho piu' dubbi, diamine: "Oste della malora, altre tre birre!"

Never argue with an idiot. He brings you down to his level then beats you with experience


angel3280g 38F

5/9/2006 4:00 am

Bere aiuta la saliva. Uno sgabello ed una birra in piu?


loveyoubaby76 41F
292 posts
5/11/2006 3:18 pm

Ok 50. Gli scimmioni con i preti avevano dato una risposta di gruppo. Noi sedendoci sulla sponda del letto, ci convinciamo ciascuno in modo diverso. Ovviamente poi non ci capiamo, visto che per ognuno di noi la risposta e' diversa.

Per la birra non sono attrezzata angel, ma ho tutto il barbera che vuoi


50hours_a_year 56M

5/12/2006 4:01 pm

Se insieme alla birra ed alla Vostra compagnia il convento passa anche un caffè... mi precipito.

ciao M.


rm_BackStrollOn 64M
193 posts
8/5/2006 5:10 pm

Sostituirei il teschio sottobraccio con la zucca di Hallowen.In fondo Bagdad era il paradiso terrestre,un serpente,una mela,tre birre,un caffè.Ho ripulito Zoot Allures in Paris dove Titties and Bear diventa Titties and Wine,ma sul cd è venuto un jitter progressivo e la 2° metà del concerto di Zappa diventa tecno, mentre il tenore generale è unplugged, Dong Work for Judas è a cappella e il diavolo ha paura di firmare il contratto.Frunobulax, il titanico barboncino da fantascienza, non c'è, ma se ne sente la mancanza.I 2 minuti servono a connettersi a ethernit.


Become a member to create a blog