Anna...  

carvin69italy 44M
0 posts
5/10/2006 6:24 am
Anna...


Ho sempre pensato che solo quello che si vive su questo sito o simili è molto intrigante e fuori dai classici schemi di una vita troppo piena di tabù,per cui qui è molto più semplice liberarsene e lasciarsi andare, per molti/e è una buona opportunità di vivere le proprie trasgressioni senza falsa ipocrisia. Ma dopo quello che mi è successo mi devo ricredere.
Sono un impiegato 35enne, (fisico atletico,ho praticato molti sport simpatico,bel viso), con una ditta fornitrice abbiamo rapporti da 10 anni ma sempre e solo via tel., e-mail o fax, questi contatti erano quasi sempre con la stessa impiegata, Anna. Ieri avevo bisogno di alcune cose urgenti, e visto che ero di strada ho pensato di fermarmi da loro.

Al magazzino mi dicono che gli uffici sono al 5° piano del palazzo di fronte, è una nuova costruzione e l'unico appartamento occupato sono gli uffici della ditta, mi consigliano di lasciare la macchina e (visto che piove a dirotto) di usare il sotterraneo che collega i due palazzi. Entro in ufficio, noto 5 donne circa 35-40 anni, il titolare che mi saluta, i soliti convenevoli, ad un certo punto una donna (che avevo già notato che mi guardava con una certa insistenza) statura normale, capelli raccolti, camicia, minigonna e stivali con tacco e punta lunga, si presenta (Anna) mi dice che la fattura è pronta, e si offre di accompagnarmi. In ascensore mi chiede se uso Acqua di Giò (è un famosissimo profumo)al mio assenso mi dice che ne va matta. Arrivati nel sotterraneo l'ascensore si ferma, esco prima io e tengo la porta x lei.... Inciampa (credo volutamente) e mi viene addosso, mi guarda e mi mette la mano sulla patta, mi dice che non vedeva l'ora di conoscermi, che ogni volta che parlava con me al tel. fantasticava su come potevo essere e che appena mi ha visto si è subito bagnata, io non riuscivo a parlare,mi sono sentito spiazzato ma allo stesso tempo eccitato come non lo ero mai stato, ammiravo la sua "iniziativa", diretta allo scopo...senza tante parole; intanto mi aveva sbottonato la cinta e il jeans è sceso insieme al boxer, si è inginocchiata e ha incominciato a succhiarmi il cazzo che oramai era bello duro (ho una bella mazza circa 20cm)no so quanto è durato, ma ad un certo punto l'ho fatta alzare, ho tirato su la mini e noto che porta le autoreggenti e perizoma, lo sposto a la lecco, gemendo mi dice che vuole sentirlo tutto dentro..è sempre più bagnata, prendo un profilattico (ne porto sempre) e mi aiuta id infilarlo, inumidendomi molto sensualmente con la lingua la mazza durissima, la prendo l'appoggio al muro, le sue gambe intorno alla mia vita e comincio a scoparla, la sento godere, sento la sual lingua come velluto rovente che mi bacia dapertutto sul viso, il collo...la faccio girare con le mani appoggiate al muro e ricomincio, un solo colpo e sono dentro di lei, la sento godere di nuovo, non mi so spiegare come mai non godo anche io, i suoi gemiti sono amplificati dal sotterraneo, geme ad ogni movimento, inarca la schiena, sento le sue mani che mi spingono sui fianchi verso di lei..mi chiede di aumentare i colpi e di stringerle il sedere tra le mani..stringere..stringere ..geme e vuole sentirmi godere...altri pochi colpi e vengo mentre lei gode ancora...la sensazione è appagante..al massimo. Ci ricomponiamo, gli sguardi accativanti, il sorriso ed occhi di soddisfazione illuminano il mio ed il suo volto si infila nell'ascensore, mi guarda e fa: "lo sapevo che ci sapevi fare, non avevo mai avuto orgasmi multipli" e chiude la porta. Io ancora mezzo sconvolto sorrido e mi incammino verso l'uscita. Stamattina apro la posta e trovo un e-mail che sembra un telegramma, "Sabato prossimo ore 15.00 Hotel ******", credo che ci sarò.

Become a member to create a blog