Il capo e la segretaria  

angelgirllove75 43F
78 posts
10/21/2005 5:54 am

Last Read:
3/5/2006 9:27 pm

Il capo e la segretaria


Questo lo dico subito non si è ancora avverato ma non si sa mai nella vita...
Finalmente ho cambiato lavoro, sono stata assunta come segretaria del capo in un'azienda niente male.
Ogni volta che entro nell'ufficio del capo noto che lui mi guarda come se volesse farmi capire qualcosa...
Che voglia forse...
Una mattina indosso una gonnellina militare un po' troppo corta per andarci al lavoro forse, una camicetta nera aderente e gli anfibi.
Entrando nell'ufficio del capo, mentre gli mostro i documenti che devo firmare, noto con molto piacere che lui è preso nel guardare nella mia scollatura il mio reggiseno nero in pizzo che lascia poco all'immaginazione.
Approfittando di quel momento lascio cadere la penna e mi abbasso per raccoglierla senza piegare le ginocchia e con un movimento lento, permettendogli così di perlustrare il mio fondoschiena e il perizoma ben infilato tra le mie chiappe.
Con disinvoltura, come se non fosse successo niente uscii dall'ufficio e sorrisi sedendomi alla mia scrivania in attesa che fosse lui a fare il primo passo.
Infatti cinque minuti dopo mi chiamò con urgenza nel suo ufficio con la scusa di alcune pratiche.
Entrai tranquilla anche se il cuore pulsava forte per l'eccitazione di quello che sarebbe successo.
Mi avvicinai e lui si alzò, afferrò con forza i miei polsi e me listrinse con una mano dietro la schiena, con l'altra mano risalì piano piano le mie gambe fino all'interno cosce su fino alle mie mutandine ormai bagnate.
La sua bocca audace mi stava divorando i capezzoli inturgiditi dall'eccitazione.
Con un colpo secco buttò a terra tutto ciò che aveva sulla scrivania e mi fece sdraiare sopra, mi continuava a tenere i polsi nella sua morsa sopra la testa, con l'altra mano spostò il perizoma e mi penetrò facendomi sentire tutta la sua eccitazione dentro di me.
Sembrava uno stallone in preda a un desiderio incontenibile mi sentii alzare e girare... mi mise a novanta tirandomi per i capelli e mi penetrò il sedere con decisione facendomi sentire che lui era il capo...
Continuammo a fare sesso tutto il pomeriggio e ora quando vado al lavoro un sorriso malizioso e di attesa per la nuova avventura mi stuzzica l'immaginazione.

Aroveto 47M

10/21/2005 3:10 pm

Mamma mia! Il Marchese de Sade ti fa una pippa! Cosa che temo dovrò farmi tra poco dopo una lettura simile...Altro aneddoto: si narra che nell'ufficio dove lavoro io il capo fosse molto ben disposto nei confronti delle fanciulle, in particolare di quelle avvenenti. Cara grazia Sant'Antonio: siamo in 3 uomini, lui compreso, e 22 donne, con una preoccupante media al ribasso per quanto attiene le donne. Mentre gli uomini, modestamente, garantivano la fondatezza della teoria che discendiamo dalle scimmie...ma che fatica! Insomma, abbiamo una donna delle pulizie molto speciale, nel senso che oltre a NON fare il suo lavoro, al punto che l'ufficio sembra la discarica di Cerro Maggiore ma con maggior puzza, ha la pessima abitudine di frugare nei cassetti e sovente di asportarvi il contenuto interessante. Fatto sta che il capo teneva una scatola di preservativi, e se consumava dopo l'orario d'ufficio con una delle mie colleghe, nota oltre che per l'avversione al sapone, anche alla predilezione per le penetrazioni volanti da dietro, pardon, nel didietro, immediatamente il giorno dopo veniva convocata una sorta di conferenza stampa tra comari per delucidare sul numero di preservativi mancanti, sulla disposizione dei mobili e sulle tracce organiche rinvenute nell'ufficio. Esilarante! A proposito: dove lavori che mi faccio assumere all'istante?


Priapeo 47M

10/24/2005 5:09 am

Non prenderlo come un'offesa, ma hai uno stile un po' maschile...

Never argue with an idiot. He brings you down to his level then beats you with experience


simpatico251000 54M
4 posts
10/24/2005 8:18 am

quarda che se vuoi essre assunta da me sono disposto a tutto ........... e poi di situazioni simili farò in modo che se ne avverino moltissime


pipistrello67 49M

11/8/2005 11:47 am

mah...mi sa tanto che viaggi un po' troppo di fantasia!
o forse no!
ho due segretarie e di queste cose non me ne sono mai capitate! purtroppo!!!
non sono malaccio, loro invece non sono proprio cosi' sexy e avvenenti come sembreresti tu, ma qualche volta una mezza idea di tirare un paio di colpi mi e' venuta e non mi e' mai sembrato fossero cosi' ben disposte...o almeno non per una cosa da "film" come la tua.
inoltre conosco tantissime altre persone con segretarie...e allo stesso modo...picche! a parte qualche pirla che si fa infinocchiare (vedi matrimonio) per poi vedersi pluricornuto, per "mano" di amiconi come me, nonappena la furbacchiona prende in mano le redini dell'azienda!!!
ma questa e' un'altra storia.
insomma...belle tope e disponibili all'istante non si trovano cosi' facilmente, e lo dice uno che, prima di avere la palla al piede, qualche gnocca se l'e' spupazzata!!!
e dico Gnocca con la maiuscola (non sempre, ovvio).
bei tempi!
comunque...l'altro giorno mi hai chiesto cosa volevo sperimentare, poi sono dovuto scappare e non c'e' stato piu' verso di risentirti.
se ti interessa ancora...parliamone!
mi sembri un tipino interessante e mi piacerebbe scoprire se voli di fantasia o piu' semplicemente...sei il sogno di tutti gli imprenditori.


pipistrello67 49M

11/8/2005 11:53 am

cazzo che imbecille! non avevo letto la prime riga!!!!
I do apologize
vado a casa che e' meglio


rm_sempresu2005 51M
2 posts
11/17/2005 5:07 pm

Cara Angel,questo,all'incirca è capitato a me...e facevo la parte del capo!!! é fantestico ed eccitantissimo!!!Se ti capita,NON PERDERE L'OCCASIONE!!!


Roby_38_67 50M

12/1/2005 7:12 am

Complimenti.... se girassi un filmino... inizierei con una storia simile!
complimenti per la tua fervida fantasia...
perchè non vieni a vedere il mio blog roby_38_67 dove racconto di una maestra ?


coci32 43M

12/21/2005 8:21 am

vieni a lavorare da me


nastrorco 42M
48 posts
10/27/2006 10:53 pm

ho davanti un cacciavite verde in questo momento, qui vicino al pc.
sai quelli con il manico di plastica trasparente e l'anima d'acciaio annegata pressofusa nella plastica... la punta è calamitata.
io sono un esperto di pc e sapevo che tu eri in difficoltà con la rete...così sono venuto da te quella mattina.
sapevo chi eri tu perchè attraverso il pc, che è canale, quindi donna, si può scoprire tutto...tu invece no!
mi hai ricevuto con nonchalance, incurante della mia presenza, avida di tornare alle glorie che ti riserva il mondo virtuale.
ti ho coinvolto a tal punto nell'erudirti mentre riparavo il problema, e ti parlavo, parlavo con te fino al punto di ipnotizzarti...
tu , la regina dei best seller erotici, che stavi a sentire un tecnico, un freddo riparatore di marchingegni fatti di sabbia e metallo!
è stato a quel punto che ho capito che eri pronta.
internet funzionava, e anche se tu, oramai pervasa dal calore che ti saliva dal ventre, volevi guardarmi e sentirmi ancora nel descriverti cose che prima di quel momento non avevano mai avuto collegamento per te, ti strappavo dolcemente a quel sogno, invitandoti a collegarti nel "matrix".
quando ti ho chiesto di fare una prova, ti sei connessa al tuo sito preferito, mentre intimamente contrariata per come ti avevo condotto, volevi aver ragione di me, mostrandomi tutta la gloria di cui eri l'indiscussa titolare.
quando, fintamente distratta, hai raggiunto i tuoi scritti, ed ingenua mi hai invitato a leggerne un po', quasi per gioco, eravamo oramai vicini. la distanza sociale che di solito separa un professionista, tecnico riparatore a domicilio, dal suo cliente, era scomparsa.
inevitabile il contatto tra i corpi ancora vestiti, gli odori inconfondibili, il respiro...
da dietro, chino sulle spalle di te seduta davanti al monitor, ti premevo delicatamente ma in modo deciso i polpastrelli sulle scapole, in un perfetto massaggio rilassante, per poi avvicinarmi ancora fino a sfiorarti con le mie labbra il collo, sotto l'orecchio intento a percepire anche il minimo suono. le mani intente ad aprire la camicetta, premendoti l'addome fino a scivolare nei pantaloni, a terminare il massaggio benefico sul tuo clitoride avvolto dagli slip.
andati i vestiti, volevi essere stupita. così ho preso l'unica cosa che avevo a portata di mano, il cacciavite di plastica verde trasparente. non eri minimamente turbata da quel gesto. ti ho presa in braccio da seduta, adagiandoti sul letto. eri ormai sopraffatta dalla perfezione di quel magico momento; mi hai preso la testa accompagnandola verso il tuo antro glabro e dolcemente umido di nettare dolce. mentre ti leccavo sapientemente, e tu gemevi dal piacere vivendo intensamente quel momento, ho avvicinato il cacciavite fino a spingere delicatamente il manico dentro la tua vulva, mentre lo ruotavo con molta attenzione. il gridolino quando la testa del manico ha raggiunto il tuo punto G.
ho dato dei colpetti all'asta giravite in metallo, che era rimasta fuori dalla tua fica bagnata di piacere, e questo ti provocava delle contrazioni sublimi. allora ho preso il piccolissimo vibratore in metallo cromato che tenevi nel cassetto della tua camera da letto, ed ho indulgiato un po' sull'asta giravite, provocandoti degli spasimi di piacere.
con te fuori controllo, potevo fare di tutto, e così, mentre mi facevo avvolgere da una superba fellatio, ti ho infilato il vibratore nelle terga,preparandoti a qualcosa di più consistente.
quando ho spinto lentamente il mio grosso cazzo duro nel tuo culetto accogliente, in preda alla febbre dell'orgasmo più lungo, andando su e giù ed accompagnandone i movimenti con il giravite nel pancino, il tuo corpo si muoveva all'unisono come un'orchestra. gridammo e venemmo insieme, ed io vidi i tuoi occhi grandi, stupiti dal piacere che ero riuscito a regalarti.
forse, quella notte d'estate... hai sognato...
nastrorco.72


YuM403 42M
1174 posts
1/18/2007 1:02 pm

Angelgirlove wrote:

"Continuammo a fare sesso tutto il pomeriggio..."

E' un ufficio do ve si lavora molto!



--------ReMix your life----->

ReMix your life


Become a member to create a blog