Cate, quanto sei diventata maliziosamente disinibita!  

CateClod 52M/53F
21 posts
1/26/2006 5:43 am

Last Read:
3/5/2006 9:27 pm

Cate, quanto sei diventata maliziosamente disinibita!


Dopo cena. Clod ripone la bottiglia grappifera. Cate si avvicina alle sue spalle, gli cinge il torace, le mani sul seno (vabbè, ok, il dimorfismo sessuale: i pettorali…. Si ritrovano vis a vis, gli occhi della compagna, innocentemente concupiscenti, incoraggiano i libidoneuroni dell’etilista.

Cl: mah, Cate, che intenzioni hai? Tra poco c’è la replica di “ berlusconi a Matrics contro Mangiacicoria”, su disneiciannel, poi dobbiamo guardare la cassetta della “vita in diretta” con Sbirulino che recita la poesia “al mio caro papà”, poi…

Ca: (nn dice niente, lo ispeziona in mezzo alle gambe): sembrerebbe che lui non sia dello stesso parere…

Cl: sei ninfomane di tuo, oppure sei prezzolata dai comunisti?

Più tardi, in sala, è Clod ad avvicinarsi alle spalle, entra in contatto, le braccia distese.

Cl: stamattina, sul tram, una ragazzina mepprovocava. Se strusciava, così, accentuando i cinematismi dovuti all’armamento da terzo mondo…

Ca: perché mi dici ciò?

Cl: mi è venuto in mente, semplice associazione, legata all’attuale contesto di vicinanza reciproca dei nostri corpi…beh, quella tipa mi aveva fatto desiderare di averti li, al suo posto, per poterti fare così…queste cose…

-.-.-

Cl: ci ha scritto “Gina”, era un po’ giù, ancora con l’influenza, ci ha inviato un filmino, ora lo scarico…magari telefoniamo loro…

Ca: sissì, IO mi vado a lavare i denti.

Clod deve desistere dai propositi comunicativi con l’esterno, si riuniscono a letto.

Inizia con trasporto i preliminari, la vuole far godere con l’organo del gusto e del piacere, le falangi a stimolare l’ente geometrico d’intersezione delle rette orgasmiche.
Ci è quasi riuscito. Cate gli artiglia la testa: vieni, ti voglio sentire dentro. Clod ubbidisce, riluttante.
Iniziano la mischia. Durante una tregua, Cate: mi sta ancora gocciolando. Clod la guarda sconcertato. Cate: perché, non te sei accorto? Clod: si, certo, sono zuppo anch’io… Ridiscende, accontentandosi delle lacrime residue: domani non ne sprecherò una stilla!


Oggi, pausa “mensa” e relativa telefonata coniugale.
-.-.-
Ca: (argomento neve) P. mi ha detto, domani monta le catene! Le ho risposto, no, cara, preferisco stare a casa e farmi montare!

Cate, quanto sei diventata maliziosamente disinibita!

Become a member to create a blog