salviamo le apparenze  

rm_arturo1255 61M
5 posts
8/18/2006 5:31 am
salviamo le apparenze


una volta stesi sul prato lui cominciò a tittilarle il clitoride ed ogni tanto faceva scivolare il dito tra le labbra vaginali, lì il dito trovò una fontana aperta, il solo sfiorare il clitoride aveva fatto sì che quella ragazza riottosa dimostrasse quanto in realtà aprezzasse il sesso. "perchè non mi fai infilare il biscotto nella tazza?" chiese il ragazzo
"bisogna arrivare vergini al matrimonio" rispose le,"posso almeno infilare un dito?" "Questo sì ma fai attenzione!". il ragazzo in realta ne aveva già infilate 2 di dita, e la ragazza iniziò a godere, lui tolse le dita e si chinò a leccare la vulva con ardore, la ragazza ebbe per la prima volta un orgasmo e godeva e piangeva. Alla richiesta di sapere perchè piangesse lei rispose:" se questo effetto mi fa un dito e la tua lingua, chissà quale effetto può fare un cazzo". Il ragazzo fece una proposta visto che la vagina era off limits si poteva usare la porta di servizio il culo in parole povere.Lei acconsentì, lui si stese davanti a lei ed iniziò a leccarle sia la fica che il culo, la distanza tra l'una e l'altro era veramente minima, quando la ragazza fù molto eccitata,lui inserì un dito in vagina per lubrificarlo, poi lo puntò sull'ano e iniziò a massaggiarlo facendolo scivolare dentro lentamente , con l'altra mano continuava a masturbare la vagina. Lentamente lo sfintere si rillassò e lui infilò il secondo dito. continuò così sino a che non entrarono le quattro dita della mano; a quel punto lubrificò il cazzo sfregandolo sull'esterno della vagina, tolse lentamente le dita ed iniziò a puntare il cazzo dentro l'ano. Quì dopo una minima resistenza la punta penetrò, la ragazza emise un piccolo gemito di dolore, lui si fermò per un momento, poi iniziò a spingere con molta lentezza. La ragazza continuò a gemere ed a lamentarsi dicendo che era troppo grosso e che faceva male. Entrato sino in fondo si fermò ed iniziò a tittillare il clitoride. fu la mossa vincente! La ragazza cominciò a muoversi avanti ed indietro facendo fare lo stesso movimento anche al cazzo. Cominciò a godere, ebbe tre orgasmi di fila, a quel punto anche il ragazzo esplose nel culo della ragazza, e dopo aver pomato ancora per qualche minuto si sfilò dal culo. appena tirato fuori l'uccello la ragazza si girò e iniziò a leccarlo e succhiarlo per pulirlo, ma succhiò così bene che il cazzo si irrigidì nuovamente, a quel punto la ragazza disse "mettilo ancora dentro!" lui non si fece ripetere l'invito e dopo una breve leccata al culo, dal quale scendeva la sua stessa sborra, la penetrò questa volta con una certa violenza, la ragazza urlò di dolore, lui si fermò e lei gli disse " continua stronzo che mi piace".
Si accorsero con terrore che si era fatto tardi la corsa a casa di lei fù veloce, ma il tempo vinse la gara; il castigo fù una settimana chiusa a casa, ma nessuno si accorse che quella ragazzina era diventata una Donna alla quale si era aperta la porta del godimento.

Become a member to create a blog