al cinema  

rm_arturo1255 61M
5 posts
8/1/2006 6:09 am
al cinema


Tutti i ragazzini sono amanti del cinema,lui non era da meno!ogni domenica alle 15 scendeva dalla collina per recarsi al cinema, ormai lo faceva da anni, ora a 13 anni si considerava grande.
Quel pomeriggio si sedette vicino alla colonna nella 7°fila, il film era molto avventuroso e si prospettava interessante; ad un tratto venne a sedersi accanto a lui una donna di circa 25 anni madre di 3 figli.Nel corso del film le nostre risate si scontrarono, e nel momento di paura lei gli serrò la gamba con la sua mano; dopo un attimo di esitazione lui fece lo stesso con la sua, ma dentro se sentì un fremito quando sotto la gonna sentì il bottoncino del reggicalze.
Quando il film finì lei se ne andò sussurrando un ciao, egli da quella domenica in poi ando al cinema solo sperando di reincontrarla; ciò avenne 20 giorni dopo, il film era una storia in bianco e nerocon qualche spruzzata di tentato erotismo. Quando il ragazzo entrò la vide seduta vicino alla colonna, titubante si avvicinò e si sedette lvicino lasciando una poltrona libera, lei gli sussurrò" non hai mica paura di me?" lui si avvicinò immediatamente, la mano di lei si appoggio sulla gamba di lui e la fece salire lentamente verso l'inguine.
d'un tratto ritirò la mano e preso il capotto dallo schienale davanti al sè lo distese sulle gambe di entrambi, rimise le mani sotto il capotto e inizio a slacciare i pantaloni al ragazzo, unfilò le mani dentro le mutande e susurrò" non pensavo che lo avessi gia duro".
per fortuna la sala era buia altrimenti il rossore sul volto del ragazzio lo avebbero visto tutti gli spettatori, invecie il ragazzo mise sotto il capotto le sue mani e sollevò la gonna della donna sentendo per la prima volta dopo tantti anni le calze che laciavano spazio alla pelle nuda, continuando a salire sentì per la prima volta il pelo pubico di una donna e l'orlo delle mutandine; scostò l'orlo di queste ed inserì sotto due dita, i peli lasciavano il posto a morbida carne molto bagnata e mentre la donna ormai lo masturbavas senza posa lui inizioò a fare altrettanto. La fine del primo tempo li colse avvinghiati sotto il capotto, e si staccarono rapidamente evitando di alzarsi.
La figlioletta venne a chiedere delle monetine per i popkorn e mai la madre glieli diede più volentieri purchè si togliesse dai piedi.
quando il film riinizio le loro bocche si fusero e le loro mani sembravano impazzite sotto il capotto, ad un certo punto lei si chinò scostò il capotto e cominciò a succhiargli il cazzo ; il ragazzo entrò in paradiso e pur continuando a muovere le mani a questo punto nel culo della donna quasi svenne dal piacere.

Become a member to create a blog