uno sguardo nascosto  

rm_CAsex80 37M
4 posts
7/4/2006 8:53 am
uno sguardo nascosto


non so se si accorse che ero in casa... posai i libri sul tavolo, andai in camera mia, la sentivo ridacchiare con le sue amiche... dovevano essere colleghe universitarie. mi rilassai un pochino, guardai la tv e quasi non mi accorsi che avevano smesso di fare casino. si sntiva degli strani rumori, dei sibili soffocati nel silenzio. mi alzai ad andai ad origliare....in fondo non era mica male.
la conoscevo da un annetto circa, divivedamo l'appartamento e nonostante l'ottimo rapporto d'amicizia si era sempre comporta com molto autocontrollo, non aveva mai ecceduto, faceva capire che non la dava molto facilmente.
sta di fatto che mi inchinai, guardai dal buco della serratura e non riusci a capire cosa stesse succedendo. di tanto in tanto qualche risaina riempiva il silenzio dell'appartamento... stavo rischiando parecchio... e poi per cosa.... Mi rialzai e mi fiondai in camera mia. passo circa un quarto d'ora quando una mano sbattè sull'altra parte del muro( le nostre stanze erano confinanti)asieme al colpo un gemito che non poteva essere frainteso.
corsi alla porta della mia camera, l'apri, apri la porta del bagno la richiusi e poi richiusi quella della mia stanza simulando di essere andato in bagno.
accostai l'occhio allo spioncino della sua porta ma non riuscivo a vedere niente finche una ragazza bionda si sedette su un divano proprio difronte ai miei occhi. si acomodo, guardave verso il letto.... non so cosa stessero facendo sul letto perche non riuscivo a vedere. Sicuramente facevano qualcosa di interessante perche la ragazza sul ducano si leccava la lungua compiaciuta e si toccava.
io ero eccitatissimo avrei voluto aprire la porta e buttarmi fra loro.
ad un certo punto carla si balzo difronte alla ragazza sul divano. Era bellissima, quel sederino tondo e prefetto che guardavo di nascosto quando usciva dalla doccia... disse qualcosa alla ragazza seduta che si alzo e si mise subito in ginocchio difronte a lei, inizio a leccargliela spavantosamente e con le mani infilava un dito nel sedere di carla che compiaciuta spingeva dolcemente col bacino verso la bocca dell'altra ragazza quasi come un uomo.
dopo un po la ragazza si sedette nuovamente sulla poltrona e carla le restitui in favore leccandogliela di tutto punto.
ad un certo punto carla si mise sopra l'alra ragazza come fanno un uomo e una donna, l'altra faceva il cenno di spingere e carla si toccava come una matta, le faceva leccare le dita piene del suo nettare e in un movimento unisono esplosero in un'orgasmo. io ero completamente eccitato se mi fossi ance solo sfiorato sarei venuto nei boxer, mi alzai andi dritto in doccia per calmare i bollenti spiriti.
quel pomeriggio inaspettatamente avevo visto il massimo...ma la cosa che mi sconvolse di più fu la notte a cena, eravamo soli io e lei (l'altro coinquilino era tornato acasa)la stuzzicai con discori riguardanti il sesso e lei si lascio stuzzicare. termino la sua frase piu o meno cosi...."perche non mi vorrai dire che non ti è piaciuto quello che hai visto stasera!"

Become a member to create a blog