Il tempo e l'uomo  

mirtilla29 56F
73 posts
4/6/2006 6:12 am

Last Read:
4/10/2007 7:16 am

Il tempo e l'uomo

Pieno è il fiume e gocce debordano e vanno a bagnare là dove riposa il sole…
E la terra rifiorisce e cancella il passato.
…Ed intanto il tempo si trascina solenne e languido, e nel suo infinito universo giace.
Non v’è malinconia che scuota il suo torpore, né ombra che copra la luce del suo sole, egli esiste, egli è, e rimane domani, per sempre.
Ma ecco che l’uomo l’afferra lo trasforma e ne fa vita, sofferta, appagante, talvolta traboccante, e incurante del tempo che l’avvolge si lascia portare con sé giorno dopo giorno, attimo dopo attimo…
E le sue gocce debordano dal presente e lo abbandonano per sempre, e l’uomo è già nel dopo, è già nel domani che lo accoglie solenne, generoso immutato nel suo morbido silenzio di complicità lasciandolo vivere la vita che sceglierà.
…E la vita fiorisce negli angoli bui di vie senza uscita, in cieli limpidi, in musica infinita, in ogni dove, in ogni raggio di sole e la morte non lo scalfirà perché quando un uomo muore il tempo continuerà.
Tempo trascinami oltre i bordi del tuo esistere, lasciati guardare, scorri davanti a me, fammi sentire che conto per te, io ti voglio rapire, ti voglio assorbire, allorché tu non possa mai sfuggirmi.
Restami accanto, portami con te, io mi voglio trasformare, io ti voglio assomigliare, accoglimi nelle tue braccia, voglio estendermi fino a dove sai raggiungere tu.
Voglio dentro la mia esistenza il mondo, l’universo, non voglio un tempo perso, voglio il tramonto del sole e l’alba del mattino di tutti i giorni che verranno, come li hai tu.
Voglio il canto del fiume, la luce di un lume, il profumo di un fiore, dammi quest’opportunità, io la aspetterò e anche dopo la morte io la vorrò.
Risplendi tempo che il tuo tempo non finirà, per te la vita sarà sempre e comunque eternità.



marcello512 49M
1524 posts
4/10/2006 8:09 am

Certo che ne hai cose da dire....


loveyoubaby76 40F
292 posts
4/10/2006 8:33 am

La fortuna e' che il tempo non ci sta a sentire, continua a fare i fattacci suoi dilatandosi, contraendosi, giocando a tresette ... e ci tocca fare il morto.


Become a member to create a blog