Senza un senso  

loveyoubaby76 40F
983 posts
4/19/2006 2:51 pm

Last Read:
6/10/2006 10:33 am

Senza un senso


Muoversi per la strada, girovagare tra blog, mangiare liquirizia, pigrizia, giocare a monopoli, primavera in ritardo, giornate di sole. Un’amica mi diceva che era freddo a Londra. Non so se e’ vero, e’ sempre stata freddolosa, ve lo assicuro.
Ma perche’ poi, proprio io dovrei attenermi alla logica? Carne, sesso, erotismo, amore possono essere parole. E con loro si puo giocare in molti modi, con molti distinguo, con abilita’ di varia natura. Ma possono essere anche sogni, identici nella loro diversita. Ed allora? I sogni, per definizione, sono per persone che hanno voglia di sognare, ed anche queste sono parole. E possiamo iniziare ancora dall’inizio Chissa perche’ qualcuno ha la strana idea di poter accendere un’altra persona, se questa persona non s’infiamma da sola. Che sia amore, che sia piacere, oppure marmellata di mirtilli, non c’e’ differenza alcuna. Ripetendo in parte le parole di qualcuno che passa per questo blog, puo succedere che quando ti guardi allo specchio tu ti dica “Cribbio, siamo in troppi”, altre volte “Che strafiga che sono”, altre volte “Devo pulire lo specchio” E lo specchio non ha colpe o meriti.
Passa la stanchezza, oppure riciclando paolo conte fai la pipi, oppure il sole e’ entrato nel segno del toro, magari ci e’ solo uscito saturno, che cazzo ne so, esci e t’innamori di un cavaliere errante, di norma sfigato e/o stronzo. Dovevi punirti, oppure aveva dei mirtilli freschi. Puoi anche convincerti che troverai sesso sfrenato a volontà, ma forse e’ piu semplice sospirare d’amore incompreso. Perche’ sia piu facile il sesso sfrenato che un grande amore di sospiri non e’ facile comprenderlo: in fin dei conti, nel secondo, fai tutto da sola, ci dedichi il tempo che vuoi, mentre nel primo bisogna essere in due ed in due spesso uno e’ di troppo. Per coloro che sono convinti che le dimensioni del loro membro possa fare miracoli, consiglierei la visione di un film porno: sul set del film porno. Si renderebbero conto che non conta nulla, il set di un film porno fa passare la voglia di far l'amore per mesi. In questo momento potrei provare entusiasmo, solo alla vista di un cartoon in cui willy il coyote prende finalmente quello stronzo uccellaccio che fa beep beep, e se lo fa arrosto. Mi tufferei nel cartoon, mi farei una coscia con lui, mi farei lui, e mi darei alla pazza gioia anche fuori.

50hours_a_year 55M

4/30/2006 4:20 pm

In un modo banale ti dico che è più appagante sospirare d'amore incompreso, meno costoso e soprattutto il letto è tutto per te...
Ma mettere insieme le due cose è così impossibile???

Attendo risposte a questo quesito banale?


loveyoubaby76 40F
292 posts
5/3/2006 7:43 am

Certo 50, ma la probabilita diminuisce. Gia i due eventi sono rari, volerli insieme mi sembra che sia decisamente piu difficile. Pero', non sono certo io che mi sogno di vietarlo a qualcuno


Priapeo 46M

5/5/2006 1:12 am

Ma senti, visto che ti vedo appassionata di musica d'autore io citerei un grande poeta rock dei nostri tempi: Sai che cosa penso, Che se non ha un senso, Domani arrivera', Domani arriverà lo stesso, Senti che bel vento, Non basta mai il tempo, Domani un altro giorno arriverà ...

Ma siii, lo sooo, e' una provocazioneee. Ma la tentazione e' forte, no? Come uscire di impiccio e rispondere a una domanda che non ha risposta se non guardando esclusivamente quell'atomo di verita' che hai sotto agli occhi? Inchiodiamoli al muro i filosofi esistenzialisti, anzi inchiodiamoli tutti quanti: "la verita' ce l'hai sempre davanti a te". Eh, la saggezza popolare. Si dimentica di aggiungere "sempre dritto, dotto', fino a schiattare"

E poi lo specchio, come i grilli eliotiani, non da' sollievo: per definizione del lemma rispecchia, rimanda. Hai visto quanti saggi pedofili (nel senso di infatuati di pedanteria) di letteratura vanno in brodo di giuggiole quando in una scena o quartina compare uno specchio? Se ti senti sporca ti vien voglia di pulirlo; se ti senti oppressa vedi troppe persone (anche se hai disturbi mentali le vedi); infine se il caffé della mattina ti è scivolato nell'orifizio giusto ti vedi bello.

E' un po' come quando da piccoli un tuo compagnetto delle medie ti rifilava di sorpresa un pugno nello stomaco. Ti piegavi in due, l'aria sembrava non riuscire ad entrare nei polmoni. Ti piegavi su te stesso, tu e il tuo dolore. In quella decina di secondi non esisteva nient'altro e la mano sulla spalla di un tuo amico non migliorava la situazione, anzi, manco la volevi. Il giorno dopo, sul campetto da calcio, tu non e' che la palla non gliela passavi a quello che ti aveva pestato: non solo gli facevi l'assist ma eri anche contento se segnava perche' la tua squadra andava in vantaggio.

Ed ecco che Vasco Rossi gioca sul sicuro: non importa se e' una cosa che ha lo stesso spessore della fogliolina di menta che si ingurgita il Monty-Pythoniano Mr Creosote prima di esplodere e di cui penserebbe "che cazzata" anche mia nipotina di 8 anni. La canzone passa alla radio, in televisione, e vuoi che non ti capiti prima o poi quando sei in uno stato di prostrazione psichica tale che ti lanceresti dal sesto piano aggrappato ad un santino di Padre Pio come unico paracadute gridando "geronimoooo"?

Lo so, sono fuori tema (e sto scrivendo sul banco, direbbe A... ma visto il titolo del post forse piu' o meno ci rientro. Quello che volevo dire e' che il senso di ogni cosa e' transiente: ora c'e', ora non c'e', come i capitali che si conquistano l'immortalita' del paradiso fiscale. Esiste solo una capacita' piu' o meno grande di riprendere a respirare dopo un pugno allo stomaco.

Allegriaaa!

Adamo (azionista ACME e fine conoscitore dei canyon)

p.s. Ho visto che dalla SIAE mi sono entrati 33 centesimi pe i diritti d'autore: cazzo, ma allora funziona!

Never argue with an idiot. He brings you down to his level then beats you with experience


loveyoubaby76 40F
292 posts
5/5/2006 2:10 pm

Priapeo, dovresti sentirti in colpa per quei 33 cent che sono usciti dalle mie tasche e sono finite in un paradiso fiscale. Sob.
Certo, nel tuo polpettone, risposta adeguata al mio polpettone , non c'e' nulla di nuovo, come nulla di nuovo nel mio.
Ed il punto e' proprio quello: vedi, una sera che tu hai la luna storta e dici "mannaggia al bicarbonato di sodio", io sto a sentire te e le tue "bestemmie", cosi ti sfoghi, due sere dopo lo sono io, tu stai a sentire le mie.
Insomma, ci si da una mano
Il punto e' quello, ognuno giochi il suo gioco, sopportiamoci entro certi livelli a vicenda, andiamo avanti come si puo, intanto le cose anche sensa un senso andranno avanti lo stesso. Posso tirare ad indovinare la tua vita e quella di molti perche se ci metti le ore al lavoro, quelle a letto a dormire, quelle veloci nei bar per uno spuntino, quelle in famiglia, quello che tutti facciamo e' arcinoto. I
Manca se in famiglia ci sono problemi, e poco altro sul lavoro.
Per le altre questioni, ci vuole poco a far tornare le cose.
Poi si puo giocare nei tempi morti a "di tutto di piu". Ma con giudicio, alla Pedro di manzoniana memoria. Lasciamoci l'un l'altro giocare nei piccoli momenti che rimangono, ma e' imperativo non essere troppo categorici nei nostri giochi

Dev'essere la mia allergia a tutti gli assoluti, si chiamino Dio, patria, stato, sesso, scienza e anche, sebbene piu a fatica, poesia e musica. Il massimo che posso concedere a poesia e musica, e' di essere un mio assoluto momentaneo, con cui e' bene, per il discorso fatto prima, che non rompa i coglioni a nessuno.


50hours_a_year 55M

5/7/2006 3:35 am

A me di centesimi con l'ultimo semestre ne sono arrivati 35... si vede che scrivo più cazzate di Priapeo

Certo, se non ci fossero i filosofi non sarebbero tracciate alcune vie maestre della vita.
Ma questo succede anche se togliamo dal nostro mondo i muratori.
Ad ognuno la vita che più gli aggrada e gli si addice!!!
L'essere umano è complementare e diverso, per fortuna, altrimenti addio sesso !!!!!!!!!!!!!!!

In fondo ognuno è il filosofo di se stesso, quando sceglie da che parte stare, con chi stare, cosa fare e cosa non fare.
Consultandosi tutte le volte prima di prendere una decisione oppure alzando le spalle e prendendola lo stesso in modo più istintivo.

Giudicare le parole senza la loro musica non ha senso è l'insieme che conta.
Se quelle parole fossero in una canzone di Casadei suonerebbero diversamente e sicuramente avrebbero un effetto diverso su chi le sente.

Ma siamo nel campo delle opinioni...

A ognuno il suo modo di pensare Ciao M.


Become a member to create a blog