A proposito di risposte  

loveyoubaby76 40F
983 posts
5/22/2006 7:10 am

Last Read:
8/6/2006 9:16 am

A proposito di risposte


ndr, sai che non sono d'accordo vero?
Prima di tutto, t’invitavo a ricordare che “Ancora” l’avevo scritta io non per problemi di copyright (che considero un crimine) ma semplicemente per dirti che con “Ancora” sono d’accordo. Non ho bisogno d'essere convinta.
Il problema ontologico tra Heisemberg ed Eintein mi era ben noto Ho diversi problemi, sin da piccola. Ad esempio, prima di tutto sono testarda ed amo capire. Veramente capire. Visto che a settembre ho conosciuto un docente di fisica universitario (POPPPPPPPPP .. dove sei orsaccio della malora!!! ), tramite AdultFriendFinder, gente strana gira in questo sito, ho chiesto a lui di spiegarmi 'teoria delle stringhe '. Mi ha risposto che prima devevo farmi le basi di relativita', meccanica quantistica, teoria dei sistemi caotici (giuro, pensavo fosse il mio pane!!) Sono andata in segreteria studenti, mi sono iscritta da brava bimba ai 5 esami, ho pagato, strasigh, 3 li ho dati, gli altri due questo trimestre. (27!! POP mi ha dato solo 27 perche' e' stronzo!!!! ) Ritengo sia un periodo di studi molto interessante ed utile. Noto da anni che c'e' uno strano modo di pensare al modo in cui lavorano i "letterati". Una parte rilevante della mia tesi e' composta dal un programma scritto in scheme, dialetto MIT del lisp, sviluppato in collaborazione con il gruppo di intelligenza artificiale di informatica. E' un modello formale di coscienza, basato sul lavoro del filosofo americano Dennet. Poiche' sono convinta che la coscienza, come tant'altre cose, tra cui il linguaggio, sia il risultato del fatto che il nostro cervello raggiunse casualmente una certa potenza di calcolo, m'interessava provare che questo poteva introdurre coscienza. Un modello di coscienza plausibile, non vero, ovviamente, come tutti i modelli.
E' interessante che tu definisca il mio modo di vedere le cose romantico Ed anche il tuo illuminista Un confronto tra quello che dici tu sui sentimenti e Geymonat, ad esempio, mi lascia qualche perplessita' sull'affermazione. Pensa, se avessi dovuto esprimere un giudizio io, avrei detto che il tuo modo di argomentare e' caratterizzato da una assenza di rigore che ti porta a legare tra loro livelli e piani di discorsi diversi e a cercare di generare una empatia emotiva la dove e' di casa la logica. T'assicuro che e' quello che penso, sensa nessunissimo spirito polemico. Proprio nel piu profondo rispetto del pensiero positivista, scienza, etica e sentimenti appartengono a campi diversi.

Vengo ora al mio modo di scrivere, in risposta a ... diverse perseno oltre ndr.
Il mio modo di leggere sul blog, e altrove, e' di questo tipo:
se uno scrive: "A perche' mi piace" va sempre bene. Dice una cosa che recepisco, non ritengo giudicabile in nessun modo, e mi va sempre bene, al piu non andro piu a leggerlo se non e' interessante per un po di volte.
se uno scrive:
"A perche' B C D" posso capire o non capire. Essere d'accordo o non essere d'accordo. Posso essere d'accordo e ritenere valida la motivazione, essere d'accordo e ritenere la motivazioe insensata, etc
Quando intervengo puo essere che mi interessi il suo modo di legare le cose, non le cose. Per me e' molto interessante, mi dice molto di quella persona: mi interessa molto piu il modo di ragionare delle persone che le loro verita' che, come le mie del resto, sono sempre molto standard. Dimmi "come pensi", non "cosa pensi". Come sei lo capisco dalla prima delle due cose.
Se poi tra le righe ci sono i tuoi colori, i tuoi suoni, le tue immagini che si muovono, incomincero a giocare anche con loro. Giusto per tirare di mezzo ancora il post di fortune di cui abbiamo parlato, quando scrive "esco, vedo gente" (Moretti) mi da un'immagine aggiuntiva. Cosa vogliono dire le parole di Moretti nel blog? "Non me ne puo fregar de meno", giusto per essere diretta: sono semplicemente un'immagine in piu per me. Chi e' colui/colei che posta, scrive, non fa parte delle cose che mi interessano. Raramente e’ una domanda che mi faccio , non e’ il mio modo di girare tra blog e libri. Quando leggo un libro, raramente mi pongo quella domanda. Lo stesso ascoltando un pezzo di musica. Mi interessa giocare con i pensieri, le immagini, i colori e altro.
Questo modo di fare ovviamente caratterizza il mio modo di scrivere: lo faccio mettendo a disposizione immagini mie. Ad uso e consumo degli altri, le trattino come vogliono cosi come faccio io con le loro.
Ritengo che il linguaggio giornalistico per fare questo non sia quello migliore. In primo luogo, sparirebbero molti post: quelli erotici ad esempio. Poi, quelli ironici, e bisognerebbe trasformare quelli sul surrealismo in una recensione: lasciamo perdere.
Certo, a quel punto sarebbe piu semplice e diretto: io dico che sarebbe semplicemente piu povero.
E poi non solo: mi piace sperimentare nuovi linguaggi.
Per intendere cio che dico, vi chiedo di rileggere i post "Museo egizio" , "C&C", "Pilota automatico", "Pesciolino rosso", la seconda parte di "Nulla di nuovo". Ovviamente i post erotici sono quelli in cui ho forzato la scrittura. In ‘Museo Egizio’ doveva essere semplicemente una foto. Una foto mia. “Pilota automatico” era invece il tentativo di scrivere un racconto erotico con il linguaggio, il ritmo, i colori del 2000 e non con con quelle del 1950. Traviata da Isabella Santacroce, ovviamente. Un mio tentativo di entrare nel suo mondo.
La seconda parte di “Nulla di nuovo” e’ invece un tentativo per giocare con il significato: togliere tutto il significato da uno scritto lasciandolo “bello”
Sono assolutamente convinta che nel momento in cui mostro come faccio le cose, come le vedo, quali mi interessano, comunico piu cose di me che nel momento in cui scrivo un racconto in stile giornalistico: nel primo caso non c’e possibilita di mentire, nel secondo caso tutto diventa opinabile e noioso. Noioso per me …. E per quel che mi riguarda, e’ sufficiente.

Bacio Angel … Cioran.
Beh, direi che e’ indiscutibile che c’e’ Cioran , ma mi sembra esagerato dire ovunque. E’ come dire che ci sono Nietzsche, Borges, Kafka ,Joyce, i surrealisti. Certo, sono sempre li, in qualche modo sono li, nel senso che hanno condizionato molto il mio modo di vedere le cose, ma piu di questo non direi. Con Cioran l’incontro e’ stato casuale: bancarella, che prendo, che e’ questo, Storia ed Utopia .. mmm, massi va. Da quello, tutti e l’adelphi non mi ha neppure ringraziato
E ovviamente ho fatto indigestione, Cioran o lo cestini o ti va di traverso.
Il ‘tempo’. Si, sicuramente la sottoscriverebbe, ma non sarebbe l’unico. Il tempo e’ piu che altro la visione Greca del tempo e dell’uomo, la visione classica, la mia. “ Buffone della fatalita’ e sorrido”. Non ti so dire quanto interpretata attraverso Nietzsche o Cioran.
Angel, tu vuoi capire, mmmmm. Io te l'detto: il mio obiettivo e' toglierti "le mutandine, modalita vale tutto". Non e' che poi incominci a dire 'non me l'aspettavo', 'pensavo fosse un calesse' ...

la terza via, animista/induista, se vuoi anche empirista: beh, questo e' solo rilanciare Certo, certo, non la nego! Anzi Il cristianesimo popolare rimase animista, non per nulla nacque il culto della madonna, la grande madre. Ma nella 'cultura' europea rimase in sottofondo per riaffiorare a sprazzi in modo strano. Diede un apporto nascosto, difficilmente riconoscibile. Si comporto piu che altro come "un riaffiorare di vecchi temi nei momenti di crisi", un far resistenza agli altri due.

L'atto di orgoglio? Si, certo, e' ovvio, vitale, fondamentale! Senza quello non avrebbe senso.

Per terminare,una domanda per alcuni di voi:
- bisogna vivere cio che c’e’ in un post erotico, non scriverlo
- le persone che si nascondono nei libri perche’ non sanno cogliere la vita
- bisogna vivere la vita! Vivere intensamente! Non avere paura!
- superare i tabu della società
- delusioni amorose che fan fuggire dalla vita

Perche’ oggi ripetere solite frasi fatte e/o cliche di vecchia data?

Per carita, si puo tutto, e non troverete certo me ad impedirvelo, ve l’assicuro. Non mi passa neppure per la testa. Pero’ , vi prego.
Se ‘superare i tabu della societa’ e’ detto cosi per dire da uno che vuole farsi ‘una trombata’ , nulla in contrario, come dice POP vale tutto. Se invece dobbiamo togliere tutti i tabu’ parliamo seriamente: avete pensato quale sarebbe la societa’ senza i tabu? Possiamo parlarne seriamente, mi va bene Se pero' son tutti, intendo tutti. E non solo quelli comodi ... Faccio notare che molti direbbero che non e’ possibile, intendo gli psicoqualcosa che hanno coniato il termine tabu’. Pero' per carita, non sarebbe una brutta sfida.
Bisogna vivere la vita! .. ovviamente con il punto esclamativo. Scusate, cosa vuol dire? Se e’ un riferimento a quella insoddisfazione latente di tutte le persone va bene, pero’ non dice nulla.
Se e’ il desiderio giovanile di vivere una vita da romanzo, ok, sembra che non muoia mai. Se invece e’ solo tautologia, vabbe. Altrimenti significa?
Mi accontenterei, invece dell’abolizione di tutti i tabu, di ridurre di poco le frasi fatte ed i cliche. Soprattutto quelli che sembrano innovativi.

prima_o_poi 58M
91 posts
5/23/2006 8:26 am

LYB, io che c'entro? E la fisica che c'entra? Non sono autorizzato a parlare della fisica ma dei fisici si: lasciateli giocare con i loro giocattoli, preoccupatevi dei danni che possono fare e togliete loro quelli pericolosi, non prendeteli troppo sul serio.
I problemi ontologici li hanno quelli che li guardano, e spesso non solo quelli ontologici. E mentre le teorie fisiche sono in qualche confrontabili, li si torna nel discutibile: parlare delle convinzioni di Einstein ed Heisemberg al di fuori della fisica mi sembra irrilevante. Nel caso della fisica si puo dire il valore che hanno avuto, le convinzioni esterne sono semplicemente le convinzioni due persone non piu significative delle altre.
Per il 27, vuoi farti dire che sei brava? O cerchi scorciatoie? La scommessa e' che segui e passi i 5 esami tra gennaio e luglio: il primo agosto se sono 5 hai vinto tu, altrimenti io. Quante storie

Una cosa sul resto. Come dici tu un modello e' semplicemente "una spiegazione plausibile". L'accetto
Ora, alla fisica non passa neppure per la testa di dire che il mondo funziona come dice un determinato modello. Dice, quel modello e' in grado di fornire capacita di previsione in queste situazioni.
Questo significa che sebbene esista un modello plausibile che mostra un possibile modo di intendere senza dover introdure il concetto di significato, questo modello non comporta nessuna possibilita di affermare qualcosa sul significato.
Se uno dice "il mondo e' un pallone gonfiato da un bimbo gigante" non puo essere smentito da nessuna teoria fisica.
Direi quindi che mancano delle condizioni al contorno nella tua disputa con ndr.
In quella con Angel invece, partendo da "Cioran, chi era costui?" posso dire: mi farai una relazione sulle mutandine?


Priapeo 46M

5/23/2006 9:05 am

Vediamo se ho capito...

1) per rendere interessanti le corde bisogna farci dei nodi;
2) se spiego le barzellette non ride nessuno;
3) in ogni uomo c\'e\' un profeta dormiente, e quando questo si sveglia c\'e\' un po\' piu\' di male nel mondo (questa me l\'hanno suggerita, prof)

I tabu\'... eh, che bestie! Uno pensa di seminarli e raggiungere l\'agognata liberta\' acquistando un auto fuori dai luoghi comuni invece... invece il petrolio sale e sale. Ma scusa, cara (che brivido questo cara!), non e\' che forse sei tu che hai capito male? Probabile che intendessero il tabu\' in senso lato, cioe\' un tabulato, allegoria del paradigmatico e della griglia che regola i nostri movimenti: avanti, avanti, sinistra, avanti, destra, destra, indietro. E in obliquo? Giustamente hanno manifestato il loro sdegno, abbasso i tabu\'!

Per quanto riguarda \"vivere la vita\" e\' tutta colpa di Battisti e del suo mestiere... lui per evitare le delusioni amorose aveva scelto una donna per amico. E dico amico, non amica: era un trans. A quel punto vai con birra, rutti, partite della nazionale e, ogni tanto, una virile inchiappettata di solidarieta\'... che vita!

Ho risposto le tue risposte?

Avevo un professore geniale che non si capiva mai che cazzo dicesse... un giorno ho provato a registrarlo e ho capito che le sue risposte erano sistematicamente riferite alla domanda successiva. Spreco di talento: fu licenziato a meta\' del corso monografico.

Never argue with an idiot. He brings you down to his level then beats you with experience


rm_altopalo152 51M
11 posts
5/23/2006 4:16 pm

Ho cercato legger il più possibile di ciò ke hai scritto, carissima... Perdonami il "tu"..son forse l'opposto di te..in ciò..senza perder ASSOLUTAMENTE il senso della buona educazione..tendo però a "porger" il "tu" ad ogni mio/a interlocutore/trice..e non solo ovviamnte nella vita semi/vero/sentimental-sessuale del "nosrto" Sito.. Ho cercato, dicevo, ma non son riuscito a "trovar" tutto ciò di cui tu parlavi..son stato ATTRATTO non posso negarlo da come tu scrivi e parli del SESSO, ke comunque sia, è UNA delle mggiori e migliori forze ke "governano" il mondo...si potrebbe dir (scusa la "banalità"...) ke "è meglio far l'Amore ke la guerra"... *Non o però trovato tutto!! ..."pesciolino rosso"..."Nulla di nuovo"...NON LI HO VISTI!!! *Bellissimi ho trovato (dipende forse ank dall'ora e dallo spirito, il mio, di quanto vivo e faccio in questo periodo..) AUTOBIOGRAFIA SEMISERIA.... Romanticismo violento... Un pompino & un Pompino2^ (non ti dico ke AMEREI e mi sentirei MOLTO SICURO nelle tue MANI e fra le tue LABBRA....esserci col mio Flauto..LO PUOI BEN IMMAGINAR..)..e ancora, Museo Egizio e Pilota automatico... //Sai indubbiamente scriver e farti legger... *Concludo, per ora, questa mia "testimonianza" -ke avrei VOLUTO solo x Te..MA TU PREFERISCI IL BLOG..e TI Rispetto, ovvio!- ribadendoti ke son SEMPRE più convinto ke TRASCORRER dei "momenti" INTIMI con Te, veloci o calmi e distesi ke siano..DEV'ESSER una SENSAZIONE UNICA e ASSOLUTA...ank senza parlar...se PRIMA si è creata una BELLA e SIGNIFICATIVA ank per lo spirito..INTESA MENTALE e d'INTENTI.... *Vorrà "perdonarmi", infine, cara SIGNORINA, se "infarcisco" un po' i miei scritti di "x" e "k"...ank se ho ank'io una cultura di base "nutrita" dai classici e dalla Buona Cultura d'antan....non disdegno (x il Sito..) d'"abbassarmi" ad un modo di scriver molto giovanile e sbarazzino..sentendomi io, ed effettivamnte lo sono di TESTA e di FISICO, più giovane della mia età anagrafica... *Il "tuo" PAOLO


malamela75 41M
61 posts
5/24/2006 3:43 am

...fisica, pensiero positivo, pensiero creativo, teoria del linguaggio, matematica non euclidea, ozio letterario, finalismo caotico bakuniano, significante e significato, frasi fatte, cliché, paradigmi, estetica, medieovo teconologico, cattocomunismo, tabuuuuu..., associazioni libere di idee, cartesio, popper, surrealismo, iperealismo, paura, sangue, sofismi, eristica, onanismi intellettuali, certezze, certezza dell'incertezza, categorie, luminal,postmoderno, affinità elettive, colpa, inconscio collettivo, plotino e la felicità dello sguardo, ribellione, evoluzione (verso cosa? o dove?), darwinismo sociale, consumatori e consumati, iperboli, anacoluti viventi, dissonanza spirituale, pindaro, dante boccacio, il dolce stil novo, esterofilia, disgregazione dell'io, destrutturati, impiegati, risorse umane, punkabestia, ibuonilosognanoicattivilofanno, tempo tempo concettuale, visivo, emotivo, soggettivo, flussi e riflussi anche intestinali, punteggiatura, sintassi, grammatica dell'esistere, sillogismi, dedurre, indurre a fare, pensare, stimolazione, sublime subliminale, glottologia, accademia della crusca, vegetariani, vegani, lunatici, marziali, ghignosco, gigno, metafore, metempsicosi, metereopatici dislessici atarassici, apatici fosforici, equilibrio risonanze armoniche, dalì e dalidà, fine e mezzi, mezzi fini mezze verità, vertigo blu, ordinaria follia, lucida cattiveria, approssimazione progressiva, purezza, durezza, sollecitazioni, tensioni, arte concettuale, concetti senz'arte né parte, forme, contorni ombre e linee, intervallo carosello, tette e culi, amplessi, complessi e repressi, archetipi, freudiano, younghiano, pacchiano, pachidermico, ipotermia dei gesti, assoluti relativi, comunicazione non verbale, silenzio assenzio, dubbi, teletubbies, interrogativi, esclamativi, presuntivi, stitichezza mentale, status symbol, status quo, status quo ante, latinorum, forum, musicalità a priori, a posteriori e forse anche a contrario, ipertrofia dialettica, pre e post hegheliana, maschilismo, femminismo, transessualismo identità di genere, horror fantasy, noir c'est plus facile! n'est pas! nestlé, chiunque, qualunque, dovunque... tranne me.


djsugo 36M
8 posts
5/24/2006 5:28 pm

ehm...
ti dico quello che ci ho capito io, che sono neofita del sito:
-i professori sono permalosi (ma questo lo sapevo già)
-il tuo contemporaneamente si ritiene poco serio...e fa bene!: come si fa a considerare Einstein SOLO un fisico?
-chi scriveva
"le persone che si nascondono nei libri perche’ non sanno cogliere la vita"
parlava di te...?
-sicuramente le seguenti:
- bisogna vivere la vita! Vivere intensamente! Non avere paura!
- superare i tabu della società
- delusioni amorose che fan fuggire dalla vita
significano :"DAMMELA!"
-mi spiace non sapere chi sia Heisemberg e in cosa divergeva da Einstein
-mi spiace non aver letto nulla di Cioran...ma a questo posso rimediare in tempi ragionavoli...
-sono quasi sconvolto dal fatto che sto trovando cosi' tanta gente interessante che fa sfoggio di erudizione...in un posto dove pensavo di trovare, al....90% prosa boccaccesca e poesie ungarettiane da annunci su porta-portese....questo paese sta veramente alla frutta! (e questo è un rifugium peccatorum?)
-"esco, vedo gente","giocare con i pensieri, le immagini, i colori"...le citazioni, i vari piani interpretativi...:è il cinema, bellezza!l'arte dei nostri tempi!
-priapeo mi sta simpatico..

consigli:
-io analizzerei un po' di piu' la capacità di emettere suoni controllati :di linguaggio si potrebbe parlare anche per i delfini, e la coscienza di se', almeno sotto alcuni punti di vista, ce l'hanno anche le scimmie, che si riconoscono allo specchio!...ma queste cose le sai già...
-sta attenta, perchè i professori sono permalosi!!!!..(e libidinosi...ma anche questo lo sai gia')

besitos!


djsugo 36M
8 posts
5/24/2006 5:31 pm

ehm ...le faccette sono involontarie....
la prima sta per -
- due punti, aperte virgolette -
la seconda per -
-chiusa parentesi -
.....ma ci sta tanto bene!
-chiusa parentesi-


0freemind0 97M

5/29/2006 9:57 am

Rispondo solo per cio' che forse mi riguarda.
Non mi sembra che tu ti sia annoiata nello scrivere questa risposta, o mi sbaglio?? eppure con questa ho capito quello che volevi far capire! Credo che tutti noi facciamo cose che ci interessano, come sperimentare qualcosa o praticarla. Da quello che hai scritto, si capisce cosa tenti di fare, ma ne convieni che forse io potrei non capire? Le motivazioni per cui io non capisco possono essere le più varie, prima su tutte la differenza culturale. Sono daccordo con te che non è un tuo problema se io non capisco cio' che scrivi, tu in quel momento ritieni di essere vera e di far trasparire i tuoi reali interessi, come vedi le cose, ma è questo il punto. Sicuramente mi sbaglio, ma non pensi che sia una forzature dell'apparire il come fai le cose? Non so perchè, ma ho sempre pensato che chi scrive, vuole in qualche modo comunicare qualcosa, un pensiero, un'idea, delle teorie o semplicemente rappresentare immagini, suoni o profumi. Chi lo fa per mestiere inventa e trasforma anche la storia a volte, ma sempre nello spirito d'incuriosire il lettore. Che idea balorda!!
Poi resta il fatto che sono incuriosito da quello che scrivi, quindi mi sforzo di trovare quel qualcosa che mi incuriosisce, lungi da me il fare delle critiche, anche perchè non sono in grado e non ho i titoli per farlo, ma .... dire la mia, nello spirito di allacciare un rapporto, se pur virtuale, non ritengo sia un'offesa per nessuno. Chiedo venia se cosi' è apparso ai tuoi occhi.


loveyoubaby76 40F
292 posts
5/30/2006 3:11 am

Aggiungere qualcosa, in risposta, a ruota libera ..

freemind: dire che lo scopo non e' raccontare "la nostra immagine di noi", per cosi dire, non vuol dire fare in modo di "nascondere qualcosa", ne che ci siano discussioni da evitare, ne possibili chiarimenti da evitare. Gli scrittori, i poeti, pittori e scultori, musicisti, cinema, diciamo artisti in generale possono rientrare in cio che dici. Cosi come i problemi della scienza sono tanti.
Ma alla fine, da quando gli uomini riuscirono ad avere la tecnologia per forgiare un pezzo di ferro, e se ci pensi e' tanta, e da quando hanno incominciato a suonare e ballare, scienza ed arte sono i poli del nostro vivere. Anche quando siamo convinti e diciamo di farne completamente a meno. La tecnica, intesa come tecnica di scrittura, di capacita di toccare le corde di un pianoforte, di scrivere un programma per compiter, di tradurre un testo, di analizzare un problema matematico, fisico, etc etc .. e' vero, ha parecchi significati e applicazioni negative: pero', per andare oltre, la devi far tua. Se con un pianoforte non passi ore su poche note per apprendere non potrai mai andare oltre. Se nello scrivere, dato un soggetto banale, non riesci a scrivere in cento modi diversi su quella cosa, non avrai mai la possibilita di muoverti senza preoccupartene piu. E' difficile capire dove smette di essere esercizio tecnico e veramente si puo incominciare ad aggiungere qualcosa. La tecnica in arte, e la teoria in scienza sono necessarie per potersene liberare: poi spesso non ci si riesce ... ma questo e' un altro problema

djsugo: su Cioran, anche se non rimedi, va benissimo .. e se rimedi pure, e' comunque una buona lettura, tale almeno la giudico, ma senza avere l'idea di cercare nuovi vangeli. Tutto con calma
Heisemberg? Beh, figura complessa e molto discussa, grande paura del mondo. Quando Hitler ando' al potere non lascio' la germania e quindi il suo operato si confonde e si mescola tra fisica e politica. Era la punta di diamante dei fisici che rivoluzionarono la fisica nei primi 40 del secolo, celebre lo scontro in cui impose la sua visione superando la resistenza di Einstein, e la grossa paura era quello che fosse a capo dei gruppi di ricerca sulla bomba atomica tedesca. Come ando? Ecco .. sono anni che gli storici litigano sulla cosa
Te ne parlo perche a te potrebbe interessare: Bohr e Heisemberg hanno detto piu volte che hanno ottenuto i loro risultati per essersi incontrati con la filosofia indiana. Cosi almeno scrivono. Bohr fu fatto baronetto per meriti scientifici e scelse come stemma il simbolo dello ying/yang. Su delfini, scimmie e professori la discussione sarebbe lunghissima ... anche interessante ma meglio evitarla per non perdersi.

malamela: perfetto in un certo senso , due "tranne me" che s'incontrano all'infinito.

altopalo: mi sono un po persa, non per le x e per le k, ne per i suoi timori per la mia tecnica amatoria. Ritengo pero' che lei non sfrutti in pieno tutte le possibilita, rinunciando a priori a dissertare in terza persona sulla critica dei diversi tipi di ragione, nel mutevole divenire di un soffio inglese.

priapeo: al solito, chiaro, semplice e soprattutto razionale. Quando ho dei dubbi mi richiamo sempre al tuo pensiero

pop: grumble grumble. Quando fai il pignolo sei insopportabile. Ok, non mi lasci altra possibilita che dire: vero.
C'e' un pero': i fisici come i genetisti hanno posto il loro lavoro fuori dalle critiche teoriche, dicendo che tutti gli incubi di tutte le persone sono egualmente validi e loro poi considerano solo quelli che forniscono strumenti di previsione. A quel punto ne son fuori
Andrebbe benissimo, se poi non si costruissero bombe nucleari, ad esempio, che diventano incubi per gli altri. Dire e' una teoria come tutte le altre, evita i problemi. Cio non toglie che i problemi siano li


prima_o_poi 58M
91 posts
6/1/2006 1:22 pm

Facciamo cosi. Io da qualche parte ho sicuramente qualche critica di Kant. Non so quale, male che vada la compro. Ammetto la mia ignoranza, mai discusso di Kant "nel mutevole divenire di un soffio inglese" anche se spero tu non faccia la cosa alla lettera Siamo italiani, no? E parallelamente discutiamo di meccanica quantistica ... aggiungere anche due spaghetti mi sembra eccessivo , almeno in contemporanea, e non per me


rm_altopalo152 51M
11 posts
6/1/2006 5:40 pm

Sei proprio IMPERDIBILE....quando scrivi..è un piacer, a volte, vicino ad un sublime "soffio di desiderio" ke sale e sale..via via più... IMMAGINARTI QUI', meravigliosa presenza di una DONNA UNICA... E chi riesce ad averti vicina vicina....alla "luce" delle finestre di una casa o ai finestrini di un'auto...CON LA PIOGGIA IMPETUOSA E BATTENTE..ke abbiam avuto ieri..nella "tua" Alessandria..come penso a Torino dove tu eri...NON HA PIU BISOGNO DI CHIEDERSI "Esiste veramente una Donna ke sa SUBLIMAR il Sesso e l'Amore all'ASSOLUTO?".... *Perdonami, ma mi è veramente difficile parlar con te di Heisenberg, Bohr, Einstein...come di Cioran..o lo sarebbe anche di Ligabue (sia lo "splendido" pittore che il cantante..), Antonello da Messina o Picasso e Pisarro... Gradirei non parlar mai di Pizarro, come di Hitler, Stalin, Pol Pot o Pinochet... e dopotutto, anche se tu sei una ragazza SPLENDIDA mentalmente e penso proprio anke fisicamente.. mi sarebbe difficile ank parlar di Artemisia Gentileschi o Rosalba Carrier, Cleopatra o Dalila (forse potrei parlar di Dalida, in quanto Yolanda Gigliotti..perkè si parla di passione, d'amore, di sofferenza, di Vita vissuta fino in fondo..anke "spavaldamente"..perké LEI è stata una Donna COMPLETA oltre ke una grande cantante...)..come di Elisabetta la Grande d'Inghilterra o di Caterina di tutte le Russie...e dopotutto anke di Santa Teresa di Lisieux o di Giovanna d'Arco o la Maddalena o finanke Madre Teresa o Francesca Cabrini...fino a Marie Curie o Rita Levi.Montalcino... *Seppur io ami il "genio femminile"..e immensamente desideri sempre apprezzarlo e valorizzarlo...IL MIO DESIDERIO, per ora, E' poter INIZIAR A CAPIRE cosa fare e dire per pensar poterti PARLAR DI PERSONA e VEDERTI...anche non per far subito l'amore insieme (questi "incontri" ho capito ke per Te sono...IMPROGRAMMABILI..e credo Tu abbia ragione...)..ma star insieme piacevolmente a parlar (sì, stavolta...anke di CULTURA, FILOSOFIA, ARTE, SPIRITUALITA' e anke FISICA, CHIMICA, MEDICINA e BOTANICA...) e guardar e veder paesaggi e monumenti d'Arte..e ogni cosa bella e ank meno bella, con "la sottile complicità" ke ti è propria... Ti prego SOLO però..di non parlarmi tanto, in questo contesto e su questo Sito, del "mutevole divenire di un soffio inglese"...poiké io ho fatto e faccio grandi sforzi "di immedisimazione" nel tuo pensiero (mi sembra una FORMA più ke opportuna di interesse per una PERSONA "super"...), e mi farebbe piacer -ank per te stessa- ke tu ti calassi unpo' di più in quello ke realmente io posso esser e sono..aldilà della "vera" o "presunta" rinuncia a priori a dissertar "sulla" e "di"......


50hours_a_year 55M

6/11/2006 5:10 am

Mi associo a POP, però io porto ( se li trovo in soffitta)
i primi numeri originali della raccolta dell'Uomo Ragno,
vi lascio discutere,
preparo gli spaghetti,
e Vi interrompo quando sono pronti.

Al bere però ci pensate Voi

Finito il cibo prendo l'uomo ragno e me ne vado.

musica di sottofondo a scelta tra:
tourist in paradise - rippingtons
a saucerful of secrets - pink floyd
Triccheballacche La Cammellata - Orlando Portento


loveyoubaby76 40F
292 posts
6/13/2006 7:53 am

Non torna. Una dice, vabbe, si puo soffiare .. mi porto kant, anche un po di meccanica, forse due spaghetti .. gli spaghetti li cucino io ma voglio l'uomo ragno, musica di sottofondo, il vino lo portate voi .. pop, se dici che vuoi leggere l'uomo ragno pure tu m'incazzo!


50hours_a_year 55M

6/14/2006 12:52 pm

Mmmmmuummmmbblllleeeee!!!!!!
Il fatto che tu non abbia apprezzato il mio umorismo e perchè ho sbagliato nel non riferirmi a "humor" inglese usando "spiderman" invece di uomo ragno, oppure perchè come dice una mia amica: "le tue battute non mi fanno più ridere" ????

O forse è perchè non mi vuoi più bene e preferisci stare sola con POP???

Va beh mi ritiro piangente in cucina a preparare "spaghetti solitari alla chitarra"
ciao M.


sweetsexdreams 37M
30 posts
6/24/2006 9:21 pm

ciao


50hours_a_year 55M

7/16/2006 6:57 pm

Mi riprendo il ruolo di ultimo che scrive su questo post, si parla dell'uomo ragno. E comunque non ho ancora visto un invito per quegli spaghetti ...


rm_BackStrollOn 63M
193 posts
8/5/2006 4:33 pm

Uhm,esercizi da seminaristi.
Allora risolviamo con una barzelletta che raccontava Bohr-
"un apprendista rabbino racconta all'altro: sono stato a sentire un predicatore e il suo sermone era chiaro e comprensibile,sono stato a sentire il secondo e non capivo tutto, sono stato a sentirne un terzo e non ne capivo asoolutamente niente, ma non è così importante, non si capiva neanche lui".Mi pare appropriato aggiungere Dylan:
In a soldier stance I point my finger at the mongrel dogs who teach,
swearing not I was my enemy in the instant that I preach.
Qualcuno vorrebbe una macchina nuova io invece una bomba atomica nuova di zecca.
Buon Dio è già scappato marcondirondero
La bomba è già scoppiata marcondirondà...
-La bomba è già scoppiata i mutanti siamo noi-(o erano "le mutande"?) graffito a Berkeley del '63, da cui FreeBDS, Stallman,etc


Become a member to create a blog