ciak,si gira!  

lionhearted562 55M/55F
2 posts
10/21/2005 12:42 pm

Last Read:
3/5/2006 9:27 pm

ciak,si gira!


quando Vittorio rispose era tutto allegro: "Allora , come ti va, vi divertite?" "Direi di sì, la signora è diventata una vera tigre!ma forse adesso è arrivato il momento per vedere di farle fare un altro passo avanti:qualche idea?"
"Bè, ci sarebbe uno di quelli che ti aveva contattato a cui tu hai dato la mia mail: uno di Gallarate, con quella che lui chiama "una location" attrezzata con glory hole, sex machine e macchina da presa: se vuoi gli dico che possiamo andare là una volta: a lui interessa poter "giocare" con Franca con le sue "macchine" , la cassetta poi ce la teniamo noi, e comunque io sarò là, caso mai l'amico tendesse ad esagerare!"
E così Vittorio e Franca ieri, venerdi , andarono a Gallarate all'appuntamento con questo tizio: Avevano appuntamento in un bar, Vittorio alto 1.90 , biondo rossiccio, Franca 1,60 bruna, con tacchi alti , calze con cucitura e minigonna del sexy shop, camicietta bianca da cui si intravvedeva un reggi a balconcino rosso, e sopra una piumino nero : facili di riconoscere: l'amico, che dirà di chiamarsi Enrico, anche lui grande e grosso, ma bruno: si vedono, si riconoscono, prendono un caffè ed escono: Franca a braccetto dei due uomini: pochi passi ed Enrico fa segno di entrare in un portone di una vecchia casa ristrutturata: secondo piano , cortile interno, una porta blidata nuova nuova: Enrico apre, c'è un piccolo disimpegno che impedisce di vedere l'interno, poi sono dentro: la descrizione è ricavata da un filmato a piano fisso ripreso da una telecamera posta in alto , in un angolo, della stanza che è quadrata, soffitto alto, alle pareti specchi che ingrandiscono l'ambiente, specchi , ovvio, anche sul soffito,in un angolo un letto rotondo, ma al centro della stanza, un aggeggio di tubi cromati con degli appoggi imbottiti:un incrocio tra un letto da visita ginecologica e un attrezzo ginnico: Enrico prende Franca per mano, le fa togliere giacca e gonna, è già senza mutande, la fa salire sulla macchina: regola i sostegni per la schiena , il bacino, le cosce , le braccia e la testa " Comoda?" le chiede "Abbastanza" risponde lei : allora fa passare tutta una serie di cinghie sui vari sostegni, bloccandola nella posizione supina , testa un pò piùassa del bacino , gambe spalancate e ginocchia flesse:abbassa le luci ad un modesto bagliore e invita Vittorio a spogliarsi, mentre lui fa altrettanto: i due uomini si equivalgono, ed hanno già l'attrezzatura pronta: si avvicinano a Franca dalle due parti e entrano in lei : uno in bocca , uno in figa, cominciano a lavorarla , adagio, come chi ha tutto il tempo del mondo....avanti e indietro, dentro e fuori, intanto le afferrano le tettone , se le litigano quasi, le massaggiano, le tirano, le pizzicano: si sentono i primi mugolii soffocati di mia moglie, che è immobilizzata e può solo accettare quello che i due uomini le impongono: ad un certo punto il ritmo dei due accelera, ma poi rallenta di nuovo, vanno avanti un bel pò , finalmente godono, e a quel punto Enrico slega Franca , la fa girare a pancia in giù,, ma come se stesse alla pecorina: è facile immaginare che stavolta Enrico la possederà nel culo, mentre Vittorio se lo farà succhiare: ma si vede un movimento : dalla porta è entrato un uomo piuttosto piccolo, anzianotto , che senza parlare si avvicina ai tre: Franca non può vederlo, è girata e gli specchi nella mezza stanza che lei vede sono coperti da pesanti tendaggi bordeaux: mentre Enrico inizia un lento va e viene nel culo di mia moglie, l'ometto si avvicina , si toglie la giacca , si rimbocca la manica destra : la sua mano è in realtà un moncherino, con due abbozzi di dita: nell'immagine, non nitidissima ,sembra la chele di un'aragosta: ma èssendo molto più piccolo di una mano completa ,non ha difficoltà ad entrare nella figa di Franca che inarca la schiena , alza la testa , emette un gemito,un" Ahhhh " che rompe il quasi -silenzio, in cui solo il respiro dei tre si poteva percepire: ma se la "mano" è piccola, non lo è l'avambraccio, ben più lungo e soprattuto più largo di qualunque cazzo al mondo , oltre che dritto e duro come nessun'altro : l'uomo, in ginocchio, adesso inizia a lavorarsi la figa di mia moglie col mostruoso strumento: posso vedere che fa ruotare la sbarra di carne a sinistra e a destra , che la fa uscire lentamente per poi rientrare violentemente : escono 10, 15 centimetri, ne rientrano venti o più , di colpo : il corpo di Franca si agita, ma la posizione cui la Macchina la obbliga , le impedisce di muoversi, Enrico incoraggia il vecchietto: "Forza nonno, faglielo sentire il tuo sfonda fighe, non deve perdersene nemmeno un centimetro, ficcalgielo dentro tutto.......sfondale la figa a 'sta troia, e allargagliela per sempre!"Il movimento del vecchio si fa sempre più complesso: un dentro e fuori con continue rotazioni ,e si indovina che i due abbozzi di dita devono far la loro parte anch'essi, aperti e chiusi 20 centimetri più in dentro: non un fist-fucking con un intero pugno dentro, ma qualcosa di molto più particolare.............vedo la testa e il bacino di Franca agitarsi , cercare di fuggire dal cazzo che Vittorio continua a tenerle in bocca, cercare di orientarsi nel modo più favorevole ai movimenti del vecchio.............oltre che di Enrico:vanno avanti così per un pezzo, finalmente Vittorio viene e poco dopo anche Enrico si blocca di colpo e finalmente tira fuori il cazzo dal culo di mia moglie:Franca sarebbe libera, se non ci fosse stato ancora il braccio del vecchio, che continuava a pomparla senza pietà: avendo finalmente libero accesso ,l'uomo si tira su e può muoversi liberamente: Franca è ormai completamente in balia del mostruoso affare, la sua posizione non le consente di sfuggirgli, deve subire la sua violenza. quando ormai sembra che il vecchio la voglia devastare per sempre, il filmato fa vedere che il vecchio con la mano sana si slaccia i calzoni, lo tira fuori e , girando davanti a mia moglie glielo ficca in bocca:fortunatamente per Franca si tratta del cazzo semi rigido di un vecchio, che in pochi minuti le sborra in faccia, per poi ritirarsi a sedere in un angolo della stanza: Vittorio prende il controllo della situazione e mentre Enrico si fuma una sigaretta, la slaccia , la fa scendere, le butta addosso una coperta presa dal letto nell'angolo,per poi farcela sdraiare sopra: ma appena mia moglie ha ripreso il fiato si tira su e vede il vecchio che la saluta con l'orrido moncherino: Franca ha una smorfia di orrore, ma Vittori le fa indossare la gonnellina e il piumino e se la porta via, prima che ai due vengano altre idee: prima di andare si fa dare la cassetta da farmi vedere, ma vista la facilità con cui gliela danno il suo sospetto è che i videoregistratori in funzione fossero due.
Durante il viaggio Franca si lamenta con Vittorio, perchè il vecchio monco, come lo chiama lei le ha dato una tremenda allargata: ammette che sapeva adoperare il suo braccio, ma che in quella posizione e con Enrico che le sfondava il culo non le è piaciuto: insomma, un esperienza con luci e ombre: come sempre in questi casi, per me astinenza obbligata per vari giorni: è un duro prezzo da pagare: proprio quando sono più arrapato......nisba: vedremo di rifarci nel Week end!

Become a member to create a blog