Dolcezza vs. dolore  

Professor6959 57M
0 posts
7/12/2006 10:38 am

Last Read:
8/9/2006 2:51 pm

Dolcezza vs. dolore

Il nostro corpo (e la nostra mente) sono affamati di sensazioni, e la maggior parte della gente vi dirà che ama le sensazioni piacevoli mentre rifiuta quelle spiacevoli.

Ciò è logico, in quanto il dolore è un meccanismo di allarme, che ha lo scopo di avvertire che qualcosa non va e che l'organismo corre il pericolo di subire danni.

Ed in effetti non ho mai trovato nessuno che trovasse gradevole il centrare con l'alluce del piede lo spigolo del comodino

Relativamente al sesso, però, a volte le cose stanno in maniera leggermente diversa.

Senza arrivare all'assurdo autolesionismo di certi praticanti delle sottomissioni estreme e violente (che secondo me sono da classificare come patologie mentali), credo che chiunque potrà testimoniare di come un "piccolo" (sottolineo piccolo) dolore, possa aumentare di parecchio l'eccitazione sessuale.

Io me ne accorsi parecchi anni fa, quando una mia amica, nel corso di un incontro sessuale, mi mordicchiò un capezzolo molto più forte di quanto avrei potuto tollerare ... probabilmente fu un gesto non voluto. Subito avvertìi un forte dolore che mi fece gridare, ma, appena dopo, un'incomprensibile sensazione di piacere si diffuse in tutto il mio corpo.

La cosa mi stupì parecchio, perchè ero abituato al fatto sperimentabile nella vita di tutti i giorni, per cui il dolore resta dolore e non si trasforma mai in piacere.

Ma non avevo calcolato il fatto che, in quel caso, il dolore si mescolava all'eccitazione sessuale, e questo rendeva le cose un poco differenti.

Quindi un briciolo di dolore (e sottolineo un briciolo)- sempre che chi lo riceve sia consenziente - a volte può provocare scariche di adrenalina che vanno a moltiplicare le sensazioni sessuali piacevoli.

Comunque per godere pienamente del sesso non è obbligatorio ricorrere al dolore; anche le manipolazioni dolci, se applicate al posto giusto con il ritmo giusto, possono scatenare degli uragani di passione.

Il problema è che le stimolazioni dolci devono essere somministrate al ritmo adatto e nel punto adatto per la persona che le riceve; inoltre la cosa deve essere protratta per tutto il tempo che è necessario.

Per stimolare sessualmente in modo dolce un corpo quindi occorronno perizia e tempo; se invece si ricorre ai piccoli "dolori piacevoli" che provocano scariche di adrenalina, l'effetto è
praticamente immediato .. ma bisogna che il partner sia d'accordo nell'utilizzare tale metodo.

Probabilmente è per questo che le pratiche sessuali che includono la somministrazione di piccoli dolori sono diventate sempre più popolari.

Funzionano piu velocemente, richiedono meno impegno e contengono una sfida al pericolo che per alcuni le può rendere psicologicamente molto eccitanti.


Become a member to create a blog