[b]Solo un'amica..SPECIALE !!  

Ghibli622 54M
34 posts
7/9/2005 2:53 pm

Last Read:
3/5/2006 9:27 pm

[b]Solo un'amica..SPECIALE !!

Ho sempre pensato che in fondo è un’ingiustizia.

Della nostra vita, di tutti gli attimi, i giorni, mesi che abbiamo vissuto in realtà possiamo ricordarne solo una minima parte.

Alla fine però, quando tiriamo le somme, ciò che ci fa dire se siamo felici o meno, se abbiamo vissuto una vita che “ne è valsa la pena”, in gran parte dipende proprio da quei pochi ricordi che riusciamo ad avere delle infinite emozioni e sensazioni che pure abbiamo provato.

Ma anche se non ricordiamo tutte le esperienze che abbiamo vissuto ognuna ci ha lasciato qualcosa che è entrato a far parte di noi del nostro patrimonio della nostra anima..

La prima volta che parlai con C. pensai fosse uno scherzo ! Chiamò sul mio cellulare dicendo che non ci conoscevamo e aveva avuto il mio numero di telefono da una comune amica che le aveva parlato di quanto le piaceva il mio modo di fare sesso…

Inizialmente pensai a qualche burlone che voleva prendermi in giro (non era la prima volta che nel nostro gruppo capitava..) e assecondai la sconosciuta cercando di capire…Mi resi ben presto conto che era serissima e che davvero avevamo un’amica in comune ! Non ero più sorpreso ma lusingato ed…ECCITATO!

LA sua voce era quasi un sussurro: maliziosa e sibilante mi penetrava la mente stimolando i miei sensi e la mia fantasia.. Si descrisse: era una donna di 35 anni, statura media e corporatura robusta alta circa m 1,60 occhi verdi capelli castano chiaro che le arrivavano appena alle spalle, e un seno davvero mai visto: una decima !!!

Mi piaceva sentire come si descriveva al telefono: era il modo con cui lei si vedeva e desiderava che gli altri la vedessero: un modo sensuale e ricercato che mi piaceva.. come pure mi eccitava l’ intraprendenza di una donna che decideva di chiamare uno sconosciuto ..ero curioso ed eccitato ! “ah mi piace un uomo che cura molto il suo corpo.. mi piace sentire i suoi capelli morbidi e puliti fra le mani mentre mi lecca..” mi disse dandomi appuntamento da li a pochi giorni.

Viveva in una città vicina ma per lavoro sarebbe venuta dove io vivo per il fine settimana.. La prima volta che la vidi quello che mi colpi fu l’espressione del suo viso e il suo sguardo. Non era il tipo di donna con cui avrei scelto di uscire. Aveva l’aria di chi ha vissuto molto e il suo modo di fare, gli occhi trasmettevano una sensualità così involontariamente diretta e spregiudicata da risultare quasi imbarazzante. Insomma in una parola una vera Put…..a e non solo a letto

Infatti non era interessata a perdere tempo in cene o chiacchiere: aveva fame ma solo in un senso, perciò andammo a casa mia..

Si spogliò, seduta sul bordo del mio letto, come se lo avesse già fatto mille volte, senza un’ombra di imbarazzo..

Indossava un body nero che sosteneva e in parte conteneva anche il suo seno strabordante.., delle culottes, anch’ esse nere, un paio di autoreggenti e un paio di scarpe con un bel tacco a spillo..

Il suo profumo era intenso dolce, penetrante, come la sua personalità e la sua pelle era morbida, vellutata…Il suo sesso non era del tutto rasato e la peluria chiara mi accarezzava piacevolmente mentre mi appoggiavo fra le sue cosce strofinando la mia cappella gonfia sopra il suo pube..

Le piaceva farsi guardare mentre succhiava i suoi seni enormi che non riusciva a contenere con le mani e sosteneva con le braccia mentre la lingua cercava i capezzoli tesi e grandi pronti ad essere succhiati e mordicchiati… voleva sentirsi presa, penetrata, dominata aperta fino in fondo…

Sentivo che una donna così non poteva essere soddisfatta con poco e volevo farla godere come mai prima.. volevo che si ricordasse di me.. volevo darle un piacere diverso, volevo “scoparle” l’anima oltre il corpo: quello potevano averlo in tanti !

Iniziai ad accarezzare la sua pelle con le mie labbra scivolando sul collo, sulle spalle, mi piaceva sentire il suo profumo,assaporarla lentamente..mi eccitava quella pelle morbida e delicata..mentre la mia bocca baciava le ampie areole intorno ai capezzoli le sue dita impazienti scivolavano nel sesso già bagnato..

Stava aspettando il momento in cui mi sarei deciso a penetrarla…Iniziai a giocare facendoglielo sentire appena gonfio e teso spingere fra le labbra umide, strofinandolo sul clitoride per poi fermarmi e lasciarlo scivolare lungo il sesso, fin quasi dietro al suo buchino..

Il suo piacere aumentava sempre più e bagnandomi fino ai testicoli..per un attimo la accontentai iniziando a penetrarla profondamente mettendo le suegambe sulle mie spalle…mmh i suoi occhi socchiusi e la bocca serrata a trattenere un gemito di piacere mi dicevano quanto godeva nel sentirsi riempire così..

Ma volevo farle provare qualcosa di ancora diverso.

Mi inginocchiai al suo fianco, sul letto e inziai a masturbarla: era davvero calda e bagnata, le mie dita scivolavo senza fatica: prima due poi tre…. Era proprio accogliente !! Le unii tutte formando una specie di cuneo e inziai a penetralra lentamente e sempre di più sempre di più.. le sue labbra si spalancavano sotto le mia mano..lentamente centimetro dopo centimetro vedevo la mia mano sparire nel suo sesso esageratamente splancato !

il suo liquido ormai mi colava sul polso mentre la sentivo godere e gemere di dolore…”Non smettere ah si come sono Tr..ia ! Si tutta sfondami..riempimi cosìììì” E quando mi fermavo un istante per darle modo di riprendersi mi chiedeva di non smettere..di riemprirla di più..

La feci inginocchiare, in modo da offrirmi i glutei.. e lasciai scivolare la mia mano nuovamente dentro di lei, ma da dietro questa volta..

La sentiva in modo diverso e forse ancora maggiore così..il suo utero mi sfiorava le dita..

mmmh era eccitante sentirla urlare così mentre era tutta piena e completamente aperta davanti a me !!!

Non so esattamente quante volte arrivò all’orgasmo perchè erano uno di seguito all’altro irrefrenabili e incontenibili !!

Ora avevo voglia di stare dentro di lei col mio sesso…”. Tolis la mano e mi appoggiaci contro il suo buchin o completamente bagnato e lubrificato..

Oh si così dietro!! Mmmh con un sospiro rilassò i muscoli e lascio che la cappella la penetrasse …Inziai a spingere tenendola per i fianchi quando la vidi prendere dalla borsetta, a fianco al letto, il cellulare…

Non capivo non m i sembrava il momento di telefonare ! Girò appena la testa e mi disse “TI spiace se chiamo un amico ? Voglio farlo impazzire tanto a lui non la darò mai !!”..

Così mentre io la montavo, sempre più velocemente, la sentivo parlare al telefono con lo sconosciuto descrivendo quello che le stavo facendo e invitandolo a toccarsi…a venire insieme a noi..con lei.

Era strano sentire descrivere quello che stavo facendo a qualcun altro che nemmeno conoscevo..ma tremendamente eccitante anche !!!

La sentivo ansimare mentre gli diceva “Si dai così toccati..mmh si sta spingendo più forte ..ora viene…si così dai schizza con noi…”

Mi piaceva il modo in cui percepiva la mia eccitazione, e descriveva a che punto ero…riusciva a sentire la mia cappella gonfia dentro di lei che stava per esplodere..e infatti venimmo…tutti e tre insieme !!!

Quella fu la prima serie di alcuni incontri sempre più eccitanti..e di un’amicizia molto trasgressiva.

Ero diventato il suo confidente erotico..mi chiamò un giorno per dirmi “Sai stanno facendo dei lavori a casa mia e c’era l’impalcatura con dei muratori proprio fuori dalla mia finestra ..uno era così carino e non ho resistito.. gli ho offerto qualcosa di fresco da bere e..ora mentre ti parlo ho tutti i seni schizzati di lui. l' ho fatto venire sui di me così...mmh che porca sono…ti eccito vero ?” Eh si aveva proprio ragione !

Poco tempo dopo incontrai la donna che credevo fosse quella della mia vita. Interruppi perciò ogni altra relazione.

Ma C. non era disposta a rinunciare al nostro speciale rapporto. Così di tanto in tanto mi lasciava messaggi in segreteria dicendomi cosa aveva voglia di fare piuttosto se ricordavo cosa avevamo fatto insieme…

Una sera, non so come, la mia ragazza mi stava lasciando un messaggio sulla segreteria del cellulare e la linea fece contatto.

Così invece di lasciare il messaggio ascoltò il messaggio che a mia insaputa C. mia aveva lasciato !!! Fu una litigata tremenda.. Non riuscii mai a farle credere che non avevo più alcun rapporto con lei..e che erano solo sue iniziative..

Iniziò così un periodo per me di discussioni e di litigate sulla mia precedente vita, e sulle mie amiche..Per contro C. non si faceva problemi e quando aveva voglia continuava a chiamare lasciando messaggi più o meno piccanti..

Infine l’unica alternativa che mi rimase fu cambiare numero di telefono , perché nel frattempo la mia vecchia amica non aveva dato il mio numero solo a C. e mi ero ritrovato in mezzo a un gruppo di amiche che si divertivano a fare sesso con me per raccontarsi poi (forse) fra loro cosa avevano fatto..eccitandosi e godendo ..SENZA ME ! e di tanto in tanto continuavano a chiamarmi !

Ma io stavo cercando di avere un rapporto serio con la donna che amavo e che questo non mi aiutasse affatto

Quindi le esperienze , gli “amici” con i quali in certi momenti viviamo esperienze che ci sembrano stupende, bellissime ed eccitanti nel momento in cui noi cambiamo e cerchiamo cose diverse a volte possono diventare un problema..

Il loro ricordo però ci resta come pure l'intensità delle sensazioni che abbiamo vissuto..sta a noi dargli il giusto valore..le esprienze comunque ci arricchiscono anche quando possono diventare un problema!

Ecco perché ora, prima di lasciarmi coinvolgere in un qualsiasi tipo di relazione, cerco di capire che senso ha oltre il piacere fine a se stesso !

In fondo i ricordi sono la parte più duratura della nostra vita.. perciò meglio averne il più possibile e di buoni no ?



rm_bella_ 47F
4030 posts
7/14/2005 6:07 pm

Sei proprio onesto..leggere questo pezzo...proprio onesto...


Become a member to create a blog