Sempre lo stesso ritornello  

ErSagittario 48M
107 posts
1/30/2006 10:34 am

Last Read:
7/8/2008 7:26 pm

Sempre lo stesso ritornello


Ciao,
Si può accettare un rifiuto ? Certo! Ma se i rifiuti sono soventi e continui allora uno si domanda:
Ma.....c'è qualcosa che non va o sono io quello sbagliato? Ciao.

rm_Ragazzo79_AB 38M
1 post
3/12/2006 6:23 am

mi sa che ce qualcosa che non va...stesso problema


rm_coppia983 55M/51F
6 posts
12/2/2006 1:30 am

se il rifiuto è sovente vuol dire ke nn sei in linea con un certo gruppo di persone....lo si accetta...anke se a malincuore...ma quello ke fa male è ke ti rifiutano senza conoscerti...
ciao


fax692 47M

2/4/2007 2:39 am

AVOLTE SI PENSA A UN RIFIUTO COME AD UNA NEGAZIONE SECCA DECISA ED ENERGICA..A VOLTE SI SBAGLIANO SEMPLICEMENTE I TEMPI O I MODI...SUCCEDE DI CONTATTARE UNA PERSONA ED ESSERE IGNORATI.POI LA STESSA PERSONA IN UN ALTRO MOMENTO SI APRE SENZA REMORE. MI E' SUCCESSO CON UNA PERSONA A CUI HO DONATO IL CUORE, CON PERSONE CHE HO CAPITO CHE FOSSE MEGLIO AVESSERO PROSEGUITO A D IGNORARMI...
E POI ANCHE CON TE ABBIAMO PASSATO MESI A GUARDARCI MALE E ADDIRITTURA ORA GUARDO IL TUO BLOG....CHE PIRLA.
CIAO ERSA


rm_catwoman_73 43F

2/23/2007 8:03 am

ciao ersa, lo sai che non è sempre facile qui capire le persone, è già difficile nella vita reale quando puoi guardarti negli occhi, immaginiamoci qui dove tutto è basato sulle sensazioni, sulle sfumature. Credo che ci sia a monte, da parte di tutti, un po di paura a asciarsi andare, a rivelari o a mettersi in collegamento con l'altro. Questo è un sito di sesso e purtroppo molti partono col sesso in testa e questo una donna lo avverte, ci vuole un po di tatto, un po di pazienza come nella vita. Poi il tempo passa, si modificano le vedute, si può cambiare opinione e un giorno scopri che una persona che inizialmente ti portava ad essere diffidente è invece in grado di regalarti brividi mentali che non pensavi.
Io ti ho consociuto come tanti altri, c'era diffidenza è vero, ma è passata e oggi posso dire che sinceramente mi piaci come uomo e una piccola follia con te la farei, quasi quasi...o vogliamo torglierlo quel quasi quasi? ciao un bacio Manuela
PS: il vestitino per la cena a cui mi hai invitato è proprio indecente ..trasparente e cortissimo..me lo posso mettere lo stesso?


rm_francyxy2 54F

3/25/2007 2:28 am

TROVO GIUSTISSIMO IL RIFIUTO.......SOPRATUTTO QUANDO PENSI DI CONOSCERE LE PERSONE E INVECE NON LE CONOSCI NEPPURE UN POCHINO...........
A VOLTE ACCETTARE FA MALE.......... E TU NE SAI QUALCOSA!!!!!!!


rm_elyssabet 47F

7/31/2007 6:39 am

Ciao,scusa se mi intrometto,credo che si possa accettare un rifiuto.purchè ci sia chiarezza e non mille parole..per non dire la verità

ciao


rm_Frantasy69 45M
27 posts
10/16/2007 5:59 am

Ciao ersaggitario,
per quel che riguarda a mia esperienza personale devo darti ragione facendo 100 le mail o lgi inviti spediti diciamo che una ventina hanno accetato di interagire con me, tra questi però almeno la metà giusto per far numero nella loro cerchia di amici, uno scarno 5% ha gentilmente declinato le offerte degli altri 75 nessuna notizia.....
Forse dipendenrà da fatto che c'è uno squilibrio da domanda ed offerta? O forse è semplicemnte questione di educazione? onestamente non saprei dirlo
Buona navigazione e buona fortuna per il futuro.


fiocco_di_neve 52F
1807 posts
12/6/2007 11:54 am

Si può accettare un rifiuto ? Certo! Ma se i rifiuti sono soventi e continui allora uno si domanda:
Ma.....c'è qualcosa che non va o sono io quello sbagliato?

Sono comunque dei dati di esperienze,personali in primis,generali in secundis..un rifiuto puo'far pensare ad una commensura perfetta tra l'ideae l'espressione,tra il contenuto e la forma,tra il mondo delle cause e quello degli effetti...credo che saper cristallizzarsi lungo una certa linea si arrivi ad una espressione creativa,ed nel accettare il rifiuto man mano ci accostiamo all'uno senza secondo-che-ogni strumento si trascende perche'poi non serve piu'allo scopo,cosi'nella misura in cui ci inalziamo all'UNO ogni cosa sacra o profana che sia,ogni technica,qualunque insegnamento metafisico o meno si perde e si abbandona come cosa che HA servito al suo fine.


[/SIZ

Fiocco di Neve


fiocco_di_neve 52F
1807 posts
12/15/2007 4:46 am

Una poesia di PABLO NERUDA,come piccolo regalo di natale 2007,con gioia,fiocco di neve

E’ come una marea, quando lei fissa su me
i suoi occhi neri,

quando sento il suo corpo di creta bianca e mobile
tendersi a palpitare presso il mio,
è come una marea, quando lei è al mio fianco.

Disteso davanti ai mari del Sud ho visto
arrotolarsi le acque ed espandersi
incontenibilmente
fatalmente

nelle mattine e nei tramonti.

Acqua delle risacche sulle vecchie orme,
sulle vecchie tracce, sulle vecchie cose,
acqua delle risacche che dalle stelle
s’apre come una rosa immensa,
acqua che va avanzando sulle spiagge come
una mano ardita sotto una veste,
acqua che s’inoltra in mezzo alle scogliere,
acqua che s’infrange sulle rocce,
e come gli assassini silenziosa,
acqua implacabile come i vendicatori
acqua delle notti sinistre
sotto i moli come una vena spezzata,
o come il cuore del mare
in una irradiazione tremante e mostruosa.

E’ qualcosa che dentro mi trasporta e mi cresce
immensamente vicino, quando lei è al mio fianco,
è come una marea che s’infrange nei suoi occhi
e che bacia la sua bocca, i suoi seni, le mani.

Tenerezza di dolore e dolore d’impossibile,
ala dei terribili
che si muove nella notte della mia carne e della sua
come un’acuminata forza di frecce nel cielo.

Qualcosa d’immensa fuga,
che non se ne va, che graffia dentro,
qualcosa che nelle parole scava pozzi tremendi,
qualcosa che, contro tutto s’infrange, contro tutto,
come i prigionieri contro le celle!

Lei, scolpita nel cuore della notte,
dall’inquietudine dei miei occhi allucinati:
lei, incisa nei legni del bosco
dai coltelli delle mie mani,
lei, il suo piacere unito al mio,
lei, gli occhi suoi neri,
lei, il suo cuore, farfalla insanguinata
che con le due antenne d’istinto m’ha toccato!

Non sta in questo stretto altopiano della mia vita!
E’ come un vento scatenato!

Se le mie parole trapassano appena come aghi
dovrebbero straziare come spade o come aratri!

E’ come una marea che mi trascina e mi piega,
è come una marea, quando lei è al mio fianco!

[/SIZ

Fiocco di Neve


fiocco_di_neve 52F
1807 posts
1/2/2008 7:34 am

tu che non parli
ma che di te sento l'odore,
sapore d'amore
che mi fa compagnia,
nei giorni più bui
quando la vita
sembra
non sia fatta per me.
Chi sei ?...
tu che come alito di vento,
come la più dolce carezza
mi sfiori
e poi fuggi via,
nascondendoti dentro di me.
Chi sei ?...
tu che di notte,
fai eco alle mie parole
e ti avvicini,
perchè sai
che non ti posso vedere
e che poi ,
quando il sonno
mi porta con se,
ti sento andar via,
come...
il volo di un angelo,
che va a dormire
dentro di me.

[/SIZ

Fiocco di Neve


fiocco_di_neve 52F
1807 posts
1/2/2008 7:37 am

Ricordati...
Che bisogna vivere per capire…

E’ immergendoti nella difficoltà, è bagnando le ossa e la pelle dell’esperienza a volte cruda, solo così si può sentire palpitare il cuore del mondo…
“il legno forte non cresce negli agi”.

Ogni sofferenza, ogni stato di apatia è preludio di una conoscenza, porta in grembo la forza della “possibilità”.

Ricordati se soffri non è per sofferenza gratuita, la sofferenza è un regalo che ti viene fatto per scoprire qualcosa, per salire di un gradino, per salire quel gradino che ti permette di gustarti il panorama!! Ricorda quanto ti piacciono le montagne, sali lì in alto… guardi, e ti senti più vicina agli angeli e a Dio!

Ricorda, la tua vita e le opportunità che hai sono il meglio del mondo, sta a te alzarti e affrontare quel meglio… affrontalo con forza e sii felice!!

Non dimenticarti, siamo anime, anime che hanno deciso di incarnarsi e di evolvere, migliorare, e ricorda che qui, questa terra è popolata da altre anime che devono evolvere, c’è chi sbaglierà ancora, c’è chi capirà, c’è chi dovrà tornarci ancora e ancora più volte.. per comprendere, per avere consapevolezza di quel battito del cuore del mondo… se stai in silenzio e annulli i tuoi sensi, lascia che la tua anima ascolti, è una melodia, la melodia dell’amore, che ha un suono.. e tu l’hai sentito e... lo senti!! Lo senti bimba, lo senti! Ti chiamano bambina, ma tu bambina un giorno sarai madre e guarderai con occhi di bambina i tuoi figli… Lotta, lotta… questa è sempre stata la tua natura… un angelo che ci ha sempre rotto le scatole per lottare, lotta per te, per la tua essenza e lotta per gli altri, perché guardino sicuri all’avvenire. Lotta per un semplice sorriso, lotta per una stretta di mano, lotta per un “si”, lotta per un solco dove poter seminare, lotta per una sola rondine che deve volare, lotta per la vita, per quel germoglio che diventerà ramo e darà i suoi frutti… ricorda… anche Gesù aveva paura, ma era consapevole della grandezza di ciò per cui lottava, lottava per la vita ed ha lottato con l’unica arma vincente: l’amore!

Anche le statistiche ce lo dimostrano evidenziando come l’amore sia l’unica arma.. ma noi chiudiamo gli occhi, perché? E un giorno diremo.. “Eppure ce l’avevamo davanti agli occhi ogni santo giorno.. ma non volevamo vedere!! Non volevamo vedere che l’amore è ciò che ci rende realmente felici, ciò che siamo!”.

E ricordatevi, non abbiate paura di amare, è la sola cosa che ti può salvare, che ci può sorreggere che ci porta verso la luce, che ci fa salire di un gradino.

E’ l’amore che vince SEMPRE!!!

[/SIZ

Fiocco di Neve


fiocco_di_neve 52F
1807 posts
1/24/2008 9:34 am

SPERANZA HERAT-19.GENNAIO 2008

Lentamente giorno dopo giorno, viviamo di
grandi illusioni. La nostra mente fatica affinché
ci aiuti, ci dia validi motivi per arrivare al domani.
Crediamo, speriamo e alla vita...affidiamo sogni,
speranze e illusioni. E sognando che si
trasformino in realtà, viviamo la nostra vita tra
gioia e dolore, tra noia e disperazione.
Questa è la dura verità, ma fa male a chi la vive,
se nel suo cuore non alberga il lume della " Speranza ".

Al di là oltre l'infinito cosa c'è?
Un mondo meraviglioso dove vorrei andare.
Un mondo diverso dove chi non ha niente
può trovare la pace, l'amore, la felicità, la verità.
Un mondo sincero dove tutti si amano, forse non
esiste e mai esisterà, finché non riusciremo
a cancellare dal nostro animo, l'odio, la gelosia,
l'ipocrisia, l'invidia e la falsità. Oltre l'infinito c'è
un mondo migliore, ma noi mai ci andremo???
Ne siamo degni????

Come le parole di una bella canzone anch'io
voglio vivere. Voglio poter dare, voglio poter fare,
ma il tempo per me è breve, vorrei fermarlo qui
in questo attimo, perché ancora molto devo dire,
ancora molto devo fare. Voglio vivere intensamente,
voglio dimenticare dolori e sofferenza. Io voglio vivere,
perché la vita è un dono prezioso e val sempre
la pena di essere vissuta, bella o brutta che sia,
perché essa è mia.

Poveri esseri umani!
Sembrate tutti dei robot,
agite sotto l'impulso teleguidato,
non avete più un cuore, un'anima.
Credete di sapere ogni cosa
e agite senza ribellarvi, i vostri pensieri
sono comandati, ordinati e condizionati.
Poveri esseri umani!
Se avete ancora un cuore e un'anima,
non lasciatevi dominare, perchè il
mondo ha ancora bisogno di essere
aiutato dal cuore e dalla mente umana,
verso il bene universale.

Non getterò i miei pensieri al vento,
ogni parola persa è un pò un rimpianto.
Non getterò i miei baci al vento, ogni bacio
perso è sempre un rimpianto. Ma nel tuo e nel
mio cuore non morrà questo lamento.
Perché la vita è breve come un punto.

L' arma più potente per difendersi da qualsiasi attacco
"maligno" è di essere protetti dall'amore e dalla simpatia
di chi ci sta intorno. Più siamo amati e più siamo protetti.
Cerchiamo di renderci graditi agli altri affinché tutti ci amino.
Tenete presente che molte volte le forze negative si
scontrano contro questo scudo protettivo e tornano
a chi le ha inviate. Solo quando siamo più deboli,
più soli o più egoisti, siamo esposti alla cattiveria degli altri.
Le forze positive che emaniamo costituiscono di per sé
una potente arma di difesa. Cerchiamo di elevare il nostro
spirito al di sopra delle bassezze e delle meschinità.
Evitiamo di essere deboli.
Certe volte la bontà assume forme di vittimismo,
d'eccessiva condiscendenza, di passività e d'inettitudine.
Questo è il momento peggiore per venire attaccati dall'esterno.
E' necessario perciò reagire sempre in modo vitale e attivo
a tutto quello che ci colpisce. Tenete presente che un buon
metodo per combattere un momento di panico
e di depressione, consiste nel guardarsi a lungo
in uno specchio con attenzione, ma anche con ammirazione
e simpatia. Facciamo di tutto per essere sempre al meglio
del nostro aspetto fisico. Ci sentiremo così più forti e sicuri.
Ricordate, che una persona psicologicamente equilibrata
e serena difficilmente potrà venire colpita dal " malocchio o
dalle forze occulte ", che fanno generalmente leva sulla
debolezza e sull'infelicità di chi vogliono colpire.
Per questo anche il vittimismo è molto negativo, i depressi,
quelli che si ritengono sempre in preda alla sfortuna, si
tirano addosso le forze negative latenti e non destinate a loro.
Infatti, il male e l'odio sono spesso in noi e intorno a noi.
Se abbiamo paura, non facciamo altro che attirarli addosso
e aumentare gli effetti dannosi.
I pavidi e i deboli sono succubi degli altri e di se stessi.
Sicurezza e coraggio morale agiscono invece da deterrente
e neutralizzano tutto ciò che cerca di distruggerci o di ferirci.

Le male parole della gente non devono toccare il tuo animo,
solo un cuore puro ed esente da cattiveria può rispondere
sempre con gentilezza, cordialità e dolcezza.

Il dono della vita è un meraviglioso regalo,
ma noi non conosciamo il suo valore.

Odio quello che la gente ama,cio'e'
non ho bisogno di tenere una pistola in mano
per sentirmi più sicura
mi addormento guardando l'infinito
di un cielo sanguinante
l'alba di nuovo non nascerà
sto sanguinando ,il dolore strugge l'anima
ma adesso voglio chiudere gli occhi
poi non sò...
odio la falsità e l'ipocrisia
del perbenismo a tutti i costi
amo guardare con lo stupore e la purezza
degli occhi di un bambino

Un giorno erigerò una bella lapide:
qui giace il mio cuore spezzato.
Nessun pianga, grazie.

Curo i miei polmoni singhiozzanti in un’onda di acqua e sale.
Cicatrizzo con carta vetrata le frustate autoinferte.

Sulla lingua, una croce fatta di lamette.
I miei baci sanno di filo spinato.
------------------------------------------------------------

Un uccello mi canta
e io gli canto
mi gorgheggia nell'orecchio
e gli gorgheggio
mi ferisce e io gli sanguino
mi spezza
lo spacco
mi aiuta
lo sollevo
pieno tutto di pace
tutto di guerra
tutto di odio e di amore
e scatenato
e geme la sua voce e gemo
rido e ride
e mi guarda e lo guardo
mi dice e io gli dico
e mi ama e lo amo
- non si tratta di amore
diamo la vita -
e mi chiede e gli chiedo
e mi vince e lo vinco
e mi finisce e lo finisco.

--------------------------------------------------------------------
una riflessione quando si crede di volare in alto...quando si crede..
--------------------------------------------------------------------

Cos’è la vita? Una domanda all’apparenza semplice una risposta invece impossibile.
La vita che ci trasforma nel suo fluire, ci modella, ci cambia, ci scuote, ci da attimi di sogno,ci dona l’amore, e poi ci leva tutto con la stessa rapidità....
Gocce d’acqua, queste suoi discorsi, puliti e nitidi, che scivolano nel nero cruento dell’esistenza, vischiosa come petrolio. Una lirica ,una goccia di sentire, che si unisce ad altre gocce sorelle che danno vita ad un mare di pensieri e stati emotivi...
Chi sono…essere tutto, essere niente, in contraddizione con se stessi, con la disperazione più cupa, con la consapevolezza di…vivere per divenire “grandi”…giganti nell’animo e nel cuore, per contenere a fondo tutta la contraddizione del nostro vivere.
La voce di un animo in conflitto con se stesso e con l’amara realtà, con quella che può essere arma a doppio taglio, ma anche grande risorsa, una radicata e profonda sensibilità non comune...

Per essere felice nell'abbraccio del vuoto
mi ci vorrebbe un'oasi dentro la mente
dove cercare il calore
di un'estate umana,
sentire l'affetto del cielo amico
e l'odore degli alberi alla loro corteccia.
Per essere felice nel vero abbraccio
mi ci vuole il cuore, niente più del cuore.

[/SIZ

Fiocco di Neve


rm_magicmoon_69 47F

3/9/2008 3:49 am

Invidia e una brutta bestia!


ErSagittario replies on 3/12/2008 3:40 am:
Ciao Magicmoon... Di quale invidia parli?... Se nn ti sei accorta, è solo una constatazione e/o domanda ai lettori e/o frequentatori di qst posto... neinet di ke.... Io "invidio" altro, nn certo qst cose e, nn di qst mondo.... Anke xkè, c'è poco che mi meraviglia e che mi fa invidia in qst mondo. Ciao e, grazie x aver scritto la tua...

rm_magicmoon_69 47F

3/9/2008 3:48 pm

    Quoting fiocco_di_neve:
    SPERANZA HERAT-19.GENNAIO 2008

    Lentamente giorno dopo giorno, viviamo di
    grandi illusioni. La nostra mente fatica affinché
    ci aiuti, ci dia validi motivi per arrivare al domani.
    Crediamo, speriamo e alla vita...affidiamo sogni,
    speranze e illusioni. E sognando che si
    trasformino in realtà, viviamo la nostra vita tra
    gioia e dolore, tra noia e disperazione.
    Questa è la dura verità, ma fa male a chi la vive,
    se nel suo cuore non alberga il lume della " Speranza ".

    Al di là oltre l'infinito cosa c'è?
    Un mondo meraviglioso dove vorrei andare.
    Un mondo diverso dove chi non ha niente
    può trovare la pace, l'amore, la felicità, la verità.
    Un mondo sincero dove tutti si amano, forse non
    esiste e mai esisterà, finché non riusciremo
    a cancellare dal nostro animo, l'odio, la gelosia,
    l'ipocrisia, l'invidia e la falsità. Oltre l'infinito c'è
    un mondo migliore, ma noi mai ci andremo???
    Ne siamo degni????

    Come le parole di una bella canzone anch'io
    voglio vivere. Voglio poter dare, voglio poter fare,
    ma il tempo per me è breve, vorrei fermarlo qui
    in questo attimo, perché ancora molto devo dire,
    ancora molto devo fare. Voglio vivere intensamente,
    voglio dimenticare dolori e sofferenza. Io voglio vivere,
    perché la vita è un dono prezioso e val sempre
    la pena di essere vissuta, bella o brutta che sia,
    perché essa è mia.

    Poveri esseri umani!
    Sembrate tutti dei robot,
    agite sotto l'impulso teleguidato,
    non avete più un cuore, un'anima.
    Credete di sapere ogni cosa
    e agite senza ribellarvi, i vostri pensieri
    sono comandati, ordinati e condizionati.
    Poveri esseri umani!
    Se avete ancora un cuore e un'anima,
    non lasciatevi dominare, perchè il
    mondo ha ancora bisogno di essere
    aiutato dal cuore e dalla mente umana,
    verso il bene universale.

    Non getterò i miei pensieri al vento,
    ogni parola persa è un pò un rimpianto.
    Non getterò i miei baci al vento, ogni bacio
    perso è sempre un rimpianto. Ma nel tuo e nel
    mio cuore non morrà questo lamento.
    Perché la vita è breve come un punto.

    L' arma più potente per difendersi da qualsiasi attacco
    "maligno" è di essere protetti dall'amore e dalla simpatia
    di chi ci sta intorno. Più siamo amati e più siamo protetti.
    Cerchiamo di renderci graditi agli altri affinché tutti ci amino.
    Tenete presente che molte volte le forze negative si
    scontrano contro questo scudo protettivo e tornano
    a chi le ha inviate. Solo quando siamo più deboli,
    più soli o più egoisti, siamo esposti alla cattiveria degli altri.
    Le forze positive che emaniamo costituiscono di per sé
    una potente arma di difesa. Cerchiamo di elevare il nostro
    spirito al di sopra delle bassezze e delle meschinità.
    Evitiamo di essere deboli.
    Certe volte la bontà assume forme di vittimismo,
    d'eccessiva condiscendenza, di passività e d'inettitudine.
    Questo è il momento peggiore per venire attaccati dall'esterno.
    E' necessario perciò reagire sempre in modo vitale e attivo
    a tutto quello che ci colpisce. Tenete presente che un buon
    metodo per combattere un momento di panico
    e di depressione, consiste nel guardarsi a lungo
    in uno specchio con attenzione, ma anche con ammirazione
    e simpatia. Facciamo di tutto per essere sempre al meglio
    del nostro aspetto fisico. Ci sentiremo così più forti e sicuri.
    Ricordate, che una persona psicologicamente equilibrata
    e serena difficilmente potrà venire colpita dal " malocchio o
    dalle forze occulte ", che fanno generalmente leva sulla
    debolezza e sull'infelicità di chi vogliono colpire.
    Per questo anche il vittimismo è molto negativo, i depressi,
    quelli che si ritengono sempre in preda alla sfortuna, si
    tirano addosso le forze negative latenti e non destinate a loro.
    Infatti, il male e l'odio sono spesso in noi e intorno a noi.
    Se abbiamo paura, non facciamo altro che attirarli addosso
    e aumentare gli effetti dannosi.
    I pavidi e i deboli sono succubi degli altri e di se stessi.
    Sicurezza e coraggio morale agiscono invece da deterrente
    e neutralizzano tutto ciò che cerca di distruggerci o di ferirci.

    Le male parole della gente non devono toccare il tuo animo,
    solo un cuore puro ed esente da cattiveria può rispondere
    sempre con gentilezza, cordialità e dolcezza.

    Il dono della vita è un meraviglioso regalo,
    ma noi non conosciamo il suo valore.

    Odio quello che la gente ama,cio'e'
    non ho bisogno di tenere una pistola in mano
    per sentirmi più sicura
    mi addormento guardando l'infinito
    di un cielo sanguinante
    l'alba di nuovo non nascerà
    sto sanguinando ,il dolore strugge l'anima
    ma adesso voglio chiudere gli occhi
    poi non sò...
    odio la falsità e l'ipocrisia
    del perbenismo a tutti i costi
    amo guardare con lo stupore e la purezza
    degli occhi di un bambino

    Un giorno erigerò una bella lapide:
    qui giace il mio cuore spezzato.
    Nessun pianga, grazie.

    Curo i miei polmoni singhiozzanti in un’onda di acqua e sale.
    Cicatrizzo con carta vetrata le frustate autoinferte.

    Sulla lingua, una croce fatta di lamette.
    I miei baci sanno di filo spinato.
    ------------------------------------------------------------

    Un uccello mi canta
    e io gli canto
    mi gorgheggia nell'orecchio
    e gli gorgheggio
    mi ferisce e io gli sanguino
    mi spezza
    lo spacco
    mi aiuta
    lo sollevo
    pieno tutto di pace
    tutto di guerra
    tutto di odio e di amore
    e scatenato
    e geme la sua voce e gemo
    rido e ride
    e mi guarda e lo guardo
    mi dice e io gli dico
    e mi ama e lo amo
    - non si tratta di amore
    diamo la vita -
    e mi chiede e gli chiedo
    e mi vince e lo vinco
    e mi finisce e lo finisco.

    --------------------------------------------------------------------
    una riflessione quando si crede di volare in alto...quando si crede..
    --------------------------------------------------------------------

    Cos’è la vita? Una domanda all’apparenza semplice una risposta invece impossibile.
    La vita che ci trasforma nel suo fluire, ci modella, ci cambia, ci scuote, ci da attimi di sogno,ci dona l’amore, e poi ci leva tutto con la stessa rapidità....
    Gocce d’acqua, queste suoi discorsi, puliti e nitidi, che scivolano nel nero cruento dell’esistenza, vischiosa come petrolio. Una lirica ,una goccia di sentire, che si unisce ad altre gocce sorelle che danno vita ad un mare di pensieri e stati emotivi...
    Chi sono…essere tutto, essere niente, in contraddizione con se stessi, con la disperazione più cupa, con la consapevolezza di…vivere per divenire “grandi”…giganti nell’animo e nel cuore, per contenere a fondo tutta la contraddizione del nostro vivere.
    La voce di un animo in conflitto con se stesso e con l’amara realtà, con quella che può essere arma a doppio taglio, ma anche grande risorsa, una radicata e profonda sensibilità non comune...

    Per essere felice nell'abbraccio del vuoto
    mi ci vorrebbe un'oasi dentro la mente
    dove cercare il calore
    di un'estate umana,
    sentire l'affetto del cielo amico
    e l'odore degli alberi alla loro corteccia.
    Per essere felice nel vero abbraccio
    mi ci vuole il cuore, niente più del cuore.
Brava,che cervello diaboliko,ma chi sei?


pkw88 48M

3/9/2008 4:14 pm

Ciao ERSAG
Penetrato con i Mas a Bucari ora decido di farti la BEFFA!

A te dedico una satira di Giovenale:

......allor tu chiedi l'aver sana la mente in corpo sano.
Chiedi un cuor saldo, che timor non abbia della morte,
che ponga anzi tra i doni di Natura l'estrema ora di vita,
che sappia sopportar ogni travagliuo, che non conosca l'ira, che non brami nulla.


pkw88 48M

3/13/2008 1:28 pm

ERSAG
Dato che mi ha detto mentendomi che mi avevi cancellato il mio commento, ( non lo hai fatto grazie ) per vendetta entro con la X MAS nel golfo di Alessandria e ti affondo le tue corazzate. Viva il Rè, avanti savoiaaaaaaaaaa!!!!

Sempre da Giovenale:

Quid Romae faciam? Mentiri nescio
Che farò a Roma? Io non so mentire

Giovenale dice questo nella sua terza satira, disgustato dalla corruzione regnante in quella città e aggiunge:

Non so lodar ne domandare un libro se è brutto
..........complice dei ladri esser non so;
per ciò nessuno mai compagno mi è, come s'io monco
fossi e inutil corpo, con la destra estinta.

Ersag questa satira è un piccolo riconoscimento alla tua onestà.
Ricordati che pochi sanno e apprezzano chi tu sia.
Quei sono pochi ma buoni.
Il pettegolezzo è un venticello malizioso che gira e si insinua in ogni fessura.Alza le fronde e le foglie secche. crea turbi, folate improvvise ma poi sparisce.
Solo chi è leale ammette che ha lasciato il segno e lo dichiara.

Ad maiora magister aequitum Caesris


fiocco_di_neve 52F
1807 posts
4/9/2008 1:54 pm

Frammenti di nuvole
avvolgono il nascere del giorno
tra il canto melodioso
di una natura che fiorisce.

Splende la vita
sulle colline lavate di pioggia
sulle case avvolte nell'ombra
in silente risveglio.

Tutto è poesia
tra il mutevole riflesso di un'emozione
che nasconde la freddezza
di un vergine abbaglio.



[/SIZ

Fiocco di Neve


fiocco_di_neve 52F
1807 posts
4/15/2008 11:18 am

(...)Raccolsi il pezzo di carta in un angolo di prato di quel quieto mondo. Carta da lettere ingiallita dal tempo, bella calligrafia, tratto deciso di persona che faceva supporre un carattere fermo ma pensoso, sembrava.
Lessi:

“Se questa sera ti sembrerà più quieta, se nella notte il vento muoverà le tende della tua stanza e più pallida sarà la luna, se tra le ombre del giardino scorgerai un fiore e le corolle bisbiglieranno tra i fili d’erba, allora in questa notte angeli dai capelli d’oro veglieranno su di te. E nel sospiro del vento sarò fra le tue braccia, sfiorerò la tua pelle, bacerò le tue palpebre chiuse. E tu mi sognerai nell’incanto dell’aurora.” (…



[/SIZ

Fiocco di Neve


fiocco_di_neve 52F
1807 posts
4/15/2008 3:33 pm

" Non sia mai ch’io ponga impedimenti
all’unione di due anime fedeli; Amore non e’ amore
Se muta quando scopre un mutamento
O tende a svanire quando l’altro s’allontana.
Oh no!Amore e’ un faro sempre fisso
Che sovrasta la tempesta e non vacilla mai;
e’ la stella-guida di ogni sperduta barca,
il cui valore e’ sconosciuto, benche’ nota la distanza.
Amore non e’ soggetto al Tempo, pur se rosee labbra
e gote dovran cadere sotto la sua curva lama;
Amore non muta in poche ore o settimane,
ma impavido resiste al giorno estremo del giudizio:
se questo è un errore e mi sara’ provato,
io non ho mai scritto, e nessuno ha mai amato ".
.
William Shakespeare, sonetto 116



[/SIZ

Fiocco di Neve


fiocco_di_neve 52F
1807 posts
4/19/2008 9:16 pm

Coglierò per te
l'ultima rosa del giardino,
la rosa bianca che fiorisce
nelle prime nebbie.
Le avide api l'hanno visitata
sino a ieri,
ma è ancora così dolce
che fa tremare.
...........


[/SIZ

Fiocco di Neve


fiocco_di_neve 52F
1807 posts
4/20/2008 8:02 pm

Io so bene che dentro la mia stanza
c'è un amico invisibile,
non si rivela con qualche movimento
né parla per darmi una conferma.

Non c'è bisogno che io gli trovi posto:
è una cortesia più conveniente
l'ospitale intuizione
della sua compagnia.

La sola libertà che si concede
è di essere presente.
Né io né lui violiamo con un suono
l'integrità di questa muta intesa.

Non non potrei mai stancarmi di lui:
sarebbe come se un atomo ad un tratto
si annoiasse di stare sempre insieme
agli innumerevoli elementi dello spazio.

Ignoro se visti anche altri,
se rimanga con loro oppure no.
Ma il mio istinto lo sa riconoscere:
il suo nome è Immortalità.

Dedica.


[/SIZ

Fiocco di Neve


fiocco_di_neve 52F
1807 posts
4/20/2008 8:29 pm

Ci sono due specie di persone.... ci sono quelli che vivono, giocano e muoiono... e ci sono quelli che si tengono in equilibrio sul crinale della vita... ci sono gli attori.. ci sono i funamboli.. Il poeta, il vero poeta, possiede l'arte del funambolo. Scrivere è avanzare, parola dopo parola su un filo di bellezza, il filo di una poesia, di un'opera, di una storia adagiata su carta di seta. Scrivere è avanzare passo dopo passo, pagina dopo pagina, sul cammino di un libro. Il difficile non è elevarsi dal suolo e mantenersi in equilibrio sul filo del linguaggio, aiutato dal bilanciere della penna. Non è neppure andare dritto su una linea continua e talvolta interrotta da vertigini effimere quando cascate di una virgola o l'ostacolo di un punto. No, il difficile per il poeta è rimanere costantemente su quel filo che è la scrittura, vivere ogni ora della vita all'altezza del proprio sogno, non scendere mai, neppure un istante dalla corda dell'immaginazione. In verità il difficile è diventare funambolo della parola...

Le parole
segnano la nostra vita
fioriscono i pensieri
penetrano le anime

nascono

compongono colori
cespugli in primavera
profumano
la nostra voglia di esserci

canto del nostro bisogno
d' essere ascoltati
stelle gettate in un firmamento diafano
cornice di una pagina bianca
-condivisione e complicità-

parole

vengono
per carezzare il nostro sorriso
avvolgono
la nostra immagine
perle preziose
d' un sospiro d’ amore....


[/SIZ

Fiocco di Neve


Uccellinoooooooo 105M

4/25/2008 11:20 am

Ma per favore, non ti vittimizzare...
Fiocco mamma mia du palle così..
poveretto quel fax dopo che l'ha lasciato amaranta non si è più ripreso..
Tu che parli, sei il primo a cercare sesso in chat, ma statti zitto


fiocco_di_neve 52F
1807 posts
4/26/2008 3:38 pm

uCCELINOOOO,
SU'DAI....LASCIAMO CHE OGN'UNO VIVE LA SUA VITA TRANQUILO...CHE NE DICI?cIAO...UNA CAREZZA SULLE TUE PIUME...E VOLA LIBERO E FELICE...

“Un albero sotto i raggi del sole, un sasso segnato dalle intemperie, un animale, una montagna: tutti hanno una vita, una storia, vivono, soffrono, affrontano i pericoli, godono, muoiono. Ma non sappiamo il perchè.”

“E' sempre difficile venire al mondo. Gli uccelli fanno fatica ad uscire dall'uovo... bisogna trovare il proprio sogno perché la strada diventi facile.”

“Tutti sanno per esperienza che è facile innamorarsi, mentre amare veramente è bello ma difficile. Come tutti i veri valori, l'amore non si può acquistare. Il piacere si può acquistare, l'amore no.”

“Il male nasce sempre dove l'amore non basta.”


[/SIZ

Fiocco di Neve


Riiter_von_Leeb 48M

4/26/2008 3:45 pm

Ciao,
Si può accettare un rifiuto ? Certo! Ma se i rifiuti sono soventi e continui allora uno si domanda:
Ma.....c'è qualcosa che non va o sono io quello sbagliato? Ciao.

B]Caro Ersag!
Saresti tu capace di accettare un rifiuto senza combattere?
Personalmente non ci riuscirei. Chiederei le motivazioni, i perchè di questo fatto. Ci ragionerei su, mi farei mille domande e mille castelli e chiederei mille ultime possibilità.[/U
]

Se tu invece accetteresti un rifiuto così come nulla fosse non fai altro che avvalorare ciò che UCCELLINO dice:
Tu che parli, sei il primo a cercare sesso in chat, ma statti zitto

Spero per te che tu non sia così; altrimenti saresti nient'altro che un povero essere meschino privo di sentimenti e di umanità. Un essere dedito solo all' appagamento del suo io.
Una persona priva di ogni lealtà, giustizia ed onore.

Ma credo che ciò non sia vero.
O tempora o mores.
Ricordiamoci tutti che il tempo è galantuomo e rivelerà a tutti chi noi in realtà siamo. Esso sarà per tanto il nostro giudice e carnefice.


terrymamy 59F
133 posts
4/27/2008 6:31 am

    Quoting Riiter_von_Leeb:
    Ciao,
    Si può accettare un rifiuto ? Certo! Ma se i rifiuti sono soventi e continui allora uno si domanda:
    Ma.....c'è qualcosa che non va o sono io quello sbagliato? Ciao.

    B]Caro Ersag!
    Saresti tu capace di accettare un rifiuto senza combattere?
    Personalmente non ci riuscirei. Chiederei le motivazioni, i perchè di questo fatto. Ci ragionerei su, mi farei mille domande e mille castelli e chiederei mille ultime possibilità.

    Se tu invece accetteresti un rifiuto così come nulla fosse non fai altro che avvalorare ciò che UCCELLINO dice:
    Tu che parli, sei il primo a cercare sesso in chat, ma statti zitto

    Spero per te che tu non sia così; altrimenti saresti nient'altro che un povero essere meschino privo di sentimenti e di umanità. Un essere dedito solo all' appagamento del suo io.
    Una persona priva di ogni lealtà, giustizia ed onore.

    Ma credo che ciò non sia vero.
    O tempora o mores.
    Ricordiamoci tutti che il tempo è galantuomo e rivelerà a tutti chi noi in realtà siamo. Esso sarà per tanto il nostro giudice e carnefice.

Spesso si vedono fili metallici
piccoli o grandi, vecchi o nuovi,
cavi elettrici economici o costosi
che restano inutilizzati,
perchè se non vi passa la corrente
non servono a far luce.
I fili siamo voi ed io, la corrente è Dio.
Noi possiamo decidere
di lasciar passare la corrente
attraverso di noi, di essere usati,
o possiamo rifiutare di essere usati
e permettere all'oscurità
di diffondersi.



{=}{=}{=}


fiocco_di_neve 52F
1807 posts
5/3/2008 5:56 am

Una goccia cremisi cade dal cielo,

annega e si perde nel mare di sangue risvegliandomi,

la mia mano si leva ad indicare la mia rinascita,

brama la vita che ormai più non v’è in quel luogo,

il sonno mi riprende fra le sue braccia

e la morte ci accompagna inneggiando dolci note.



terrymamy

[/SIZ

Fiocco di Neve


fiocco_di_neve 52F
1807 posts
5/3/2008 7:00 pm

"Se avete una meta ben precisa ed immutabile, cioè quella di mirare alla vostra evoluzione, tutti gli altri pensieri troveranno in essa la loro guida, e cominceranno a sottomettersi e a partecipare al lavoro interiore. Qualora tentassero di entrare in voi pensieri e sentimenti estranei, o perfino negativi, obbligateli a mettersi al servizio del mondo divino, a lavorare per il Signore, come voi stessi avete deciso di fare. È cosi che tutti gli animali che vengono a cibarsi nel vostro giardino interiore saranno soggiogati dal pensiero dominante che li terrà sotto controllo. Abbiate ogni giorno un pensiero dominante, per dare alle forze del mondo invisibile, alle entità celesti, tutte le possibilità di lavorare su di voi."

[/SIZ

Fiocco di Neve


Riiter_von_Leeb 48M

5/7/2008 7:03 am

    Quoting fiocco_di_neve:
    "Se avete una meta ben precisa ed immutabile, cioè quella di mirare alla vostra evoluzione, tutti gli altri pensieri troveranno in essa la loro guida, e cominceranno a sottomettersi e a partecipare al lavoro interiore. Qualora tentassero di entrare in voi pensieri e sentimenti estranei, o perfino negativi, obbligateli a mettersi al servizio del mondo divino, a lavorare per il Signore, come voi stessi avete deciso di fare. È cosi che tutti gli animali che vengono a cibarsi nel vostro giardino interiore saranno soggiogati dal pensiero dominante che li terrà sotto controllo. Abbiate ogni giorno un pensiero dominante, per dare alle forze del mondo invisibile, alle entità celesti, tutte le possibilità di lavorare su di voi."
FIOCCO splendida creatura !
Da una rondinella ho saputo cosa avverrà tra poco nel mese di maggio!
Mia dolce e cara Signora del Lago per te sarà un giorno di felicità, mentre per noi un giorno di CALIGINE e PROFONDE TENEBRE
Hai una meta ben precisa e credo che essa ti porti verso la felicità.
Ma pondera, rifletti si assorta sulle scelte che fai.
gioia


fiocco_di_neve 52F
1807 posts
5/15/2008 8:39 pm

Piccole gocce di rugiada
figlie di fate addormentate
regine indiscusse di mondi diversi
precipitate verso i sogni
di uomini e donne
che affidano ai loro futuri sonni
impossibili emozioni da vivere.

La luce dell'alba inizia a filtrare tra gli alberi
leggere falci di luce tagliano l'oscurità
risvegliando quella parte di mondo
che fino a pochi attimi fa
aveva sapientemente dormito,riposato e sognato
lasciando alle creature della notte
il compito del continuare il racconto della vita.

Piccole gocce di rugiada gelide e ferme
regni indiscussi di mondi diversi
si scaldano ridestando eserciti e spose
fino a sciogliersi lentamente
e precipitare verso il gran salto
che le fonderà sotto un unico cielo.

La foresta riprende i suoi colori
pian piano che il sole si alza
il verde inizia a primeggiare
i fiori del sottobosco aprono le corolle
stendendo i petali verso la luce
restituendo sfumature di colori
e invadendo l'aria di profumi unici
figli del risveglio incantato
di un mondo che rinasce.

Piccole gocce di rugiada
sorelle di lacrime raccolte dal vento
lasciate cadere sulla sabbia che tutto nasconde
fino ad arrivare lentamente ai segreti del cuore
mentre la luna accende la sua luce
baciando l'ultimo pezzo di sole.

Arrivederci....


[/SIZ

Fiocco di Neve


Become a member to create a blog