Lettera I: A mo' di prefazione  

Demone_Interiore 47M
1 posts
4/27/2006 11:23 am

Last Read:
4/30/2006 12:33 am

Lettera I: A mo' di prefazione

Ogni tanto vengo ricoverato ammalato nel reparto di oncologia dell'Ospedale di... nome preso a mutuo da Tolkien: Minas Tirith, oramai da parecchio tempo. Almeno ho il computer portatile e mi collego con l'esterno: senza internet sarebbe un disastro se non una tragedia. Ma ogni tragedia ha un risvolto farsesco. Dopo quasi due settimane di malattia, che peraltro non mi crea alcun disturbo fisico, mi accingo a scrivere le mie impressioni, un libero sfogo ai (attenzione: non dei, ma ai) miei sentimenti, a volte concettuoso, a volte contorto: anche se ogni tanto ho la sensazione di voler salire in cattedra quasi volessi dimostrare chissà quale stramba teoria. E quindi cancello tutto. Sono un avvocato, e ciò pesantemente traspare, e di ciò non voletemene, se vi annoio. Mi accingo a scrivere dopo un nero periodo di estrema tensione, durato numero uno settimane - quindi non un'eternità -, nella quale sono stato molto nervoso sia verso me stesso - anche se resta da vedere come uno possa essere nervoso verso sé stesso - e verso il prossimo - ma questo è più facile. Mi accingo a scrivere per tentare di liberarmi di questa tensione - di questo Demone Interiore - e sono come si vede scritti di getto, vissuti al momento, impressioni personali e contorte, elucubrazioni delle mie convoluzioni cerebrali. Se i medici dovessero leggere quello che scrivo mi sottoporanno sicuramente ad un TSO (trattamento sanitario obbligatorio) e dal reparto oncologia mi catapulteranno alla neuro. COme vedete ogni tanto ci sono dei richiami pseudotecnici, spesso - e volentieri - a sproposito, alcuni forse errati, ma nel momento forse ricerco la volontà di teorizzare, chissà che cosa però... Teoria, teoria, Archimede Pitagorico si proporrebbe con una nuvoletta con scritto mumble mumble. Precedentemente avevo letto qualche cazzata sul Training Autogeno (abbreviato in TA perchè le abbreviazioni fanno molto americano) e ho deciso di percorrere questa strada per calmarmi. Devo dire che già mi sta giovando e spero che questa mia personale ed assai singolare esperienza possa divertire qualcuno. Non ho l'arroganza di sperare che possa essere utile. Ma divertente, altrochè!
Se non siete d'accordo, venite al mio posto, porca miseria!


Become a member to create a blog