Stato confusionale  

CateClod 51M/52F
21 posts
12/22/2005 3:02 am

Last Read:
3/5/2006 9:27 pm

Stato confusionale


Clod ha la testa leggermente in confusione. Forse farebbe meglio a farsi un giro in cantiere, anziché pigiare la tastiera…

Comunque.

I recenti mutamenti nella propria sfera affettiva. La riscoperta dell’amore, la conseguente uscita dall’apatia.

Un leggero ritardo.

Cate ieri sera mi chiede se ho buttato il foglio di novembre: *sai, dove mi segno il ciclo*.

No, non l’ho buttato, saranno lì lì, inizi i sintomi.

-Mi pareva dovessero essere già arrivate…-

Non ho detto niente, lìho abbracciata, me la sono stretta un po’, un bel po’. Per tutta la serata ci rimuginavo, le accarezzavo la schiena, le davo bacini al pancino. (Lei, perché mi baci lì?)

Dopo cena, appena finito di caricare la lavastoviglie, Cate si avvicina, mi aspetto, come al solito, i bacini, poi Lei che va in bagno, a lavarsi i denti.
Invece, in un attimo, ci ritroviamo nudi, Lei sul tavolo, ha voluto subito sentirmi, dentro.
Poi su divano. Io sono scomodo, ho le gambe stanche. Lo prende con violenza.
Io sono stanco, e penso che…forse ha qualcosa, lì.
Le chiedo di trasferirci sul lettone.
Continua con foga, mi dice che si sente così libera, di godere.
Io sono stanco, e penso che…forse ha qualcosa, lì.
Andiamo avanti non so quanto. Non ho nessun stimolo, a venire. Solo un attimo, quando sento Lei che viene, spesso.
Continuo ad essere stanco, a pensare…finalmente anche Lei si placa. Stiamo abbracciati, non so quanto.
Si assopisce un po’. La sveglio con un bacio: mettiamoci giusti, mettiti sotto le copertine.
-adesso mi alzo, mi sistemo, andiamo a dormire-

Dopo la separazione ho avuto parecchie ragazze. Un paio, rapporti più durevoli, si concludevano di fronte al mio rifiuto di trasformarli in definitivi. Non desideravo più legarmi stabilmente, mettere su famiglia, fare figli. Principalmente perché ne avevo già uno. Non volevo causargli ulteriori traumi (fratellastri). Inoltre non avrei sopportato di essere costretto ad abbandonare nuovamente.

Anche Cate avrebbe desiderato un figlio. Con me. Non me lo ha mai nascosto. Le ho detto chiaramente che non condividevo. Ha sofferto, ma ha accettato.

Il mese scorso, all’improvviso, senza riflettere: Cate, è una pazzia, scusami, sai che Ti dico tutto quello che mi passa per la tresta: continuo a guardarTi, a pensare che sarebbe un figlio così fortunato, avere Te per mamma.

*è bello quello che mi dici, non possiamo, lo abbiamo detto tante volte, mi basti tu, sono contenta che me lo hai detto*

Sono innumerevoli i motivi per cui mettere al mondo un bambino (cavoli, stanotte pensavo ad una bimba, con i suoi occhi verdi… sarebbe una follia.

fax692 47M

12/22/2005 12:36 pm

il 17 dicembre è stato un'anno che legalmente sono separato...sarebbero due, ma io che del commerciale faccio la mia vita mi sono dovuto subire un'anno di trattative e ricatti...già perchè due piccoli pulcini sono diventati la mia vita e per loro avrei, darei, farò, darò tutto...ho una compagna calda e fantasiosa di cui sono nove anni più giovane...lei continua a ripetere che si gode la mia esuberanza giovanile e che un giorno me ne andrò con una più giovane...magari appena lei non riuscirà più a far l'amore tutti i giorni come ora tanto dice lei, mi ha dato già tutto..e ride.....la guardo giocare con le mie bambine di 5 e 7 anni e non riesco a non pensare quanto mi piacerebbe regalarle quel fratellino che mi chiedono e che le chiedono...non lo faccio per lei...ma se dovesse arrivare, sarebbe dura fingere al mondo che non sono felice.....bello come lo sguardo di un bambino che sorride c'è solo lo sguardo di una donna incinta.....AUGURI A TUTTI....


Become a member to create a blog